Luisa Corna (Foto Ansa)
Luisa Corna (Foto Ansa)

Fano (Pesaro e Urbino), 2 luglio 2020 - E’ stato concepito con 14 appuntamenti, ma come sempre aggiungerà qualche spettacolo in corsa, il Festival esperenziale "Cantautori e Affabulatori" organizzato alla Rocca Malatestiana. Sabato l’evento inaugurale del Fano Rocca Festival che esalta le ‘identità valoriali’: alle 18 l’ingresso sarà libero per ascoltare le Filastrocche canterine di Gianni Rodari nel centenario della nascita dell’amatissimo scrittore per l’infanzia. Ed è dedicato ai bambini e alle famiglie questo evento che precede di pochi minuti il vernissage della mostra fotografica della fanese Michela Pascucci che attraverso i suoi scatti racconta di "Un’amica comune" a tanti malati di sclerosi multipla. Nello stesso pomeriggio si metteranno poi «Corpo mente e cuore» nell’incontro con la psicoterapeuta Alessandra Battistelli.

Il Festival prosegue con il recupero della data (rinviata causa Covid) della Rassegna TeatrOltre , il palcoscenico italiano delle più importanti esperienze dei linguaggi contemporanei. E così in città l’11 luglio alle 21.15 arrivano finalmente Cristina Donà e Ginevra di Marco in concerto con "Così vicine". Durerà fino a domenica 2 agosto la pausa per consentire lo svolgimento del Fano Jazz. Poi si riprende con Sara Forte (ore 18.30) e le sue Astrazioni geometriche nell’era del Silicio, una mostra d’arte che comprende un Atelier d’Artista e la sezione Dentro l’opera che fotograferà gli spettatori. Il giorno seguente torna l’erede di Dario Fo, Matthias Martelli con lo spettacolo "La Nascita del Giullare e altre storie" (ore 21.15). Il 10 agosto ritorna il pluripremiato attore Giorgio Colangeli che si cimenterà con Daniele di Bonaventura in un viaggio contemporaneo sulle orme del divin poeta "Legato con amore in un volume".

Il mese di agosto prosegue con un progetto che si fa in tre. La prima parte è una serata di progressive rock per la notte di Ferragosto con «Le Orme» in concerto e i racconti di Paolo Casisa, in cui sarà visibile anche una mostra delle copertine d’autore degli Lp degli anni 70, con illustrazioni di Mazzieri, Whitehead e Lanfranco Frigeri. Il giorno dopo si prosegue con i «Maledetti Cantautori» (The Niro, Nicholas Ciufferri, Paolo Bevegnù, Cuordileone e Riccardo Tesio) e lunedì 17 con «Fiori rosa, Fiori di Pesco per Lucio Battisti", un concerto tutto al femminile con Luisa Corna e Rosalia Misseri (l’Esmeralda del musical Notre Dame de Paris) e tre giovani coriste Costanza Viola Rhian e Beatrice Baldisserri. Il festival chiude con il botto ospitando un tris imperdibile: Shel Shapiro con "Le canzoni, le storie delle nostre vite" (19 agosto alle 21.15), Arianna Porcelli Safonov con il "Rìding Tristocomico" (venerdì 21 agosto) e Stefano Massini "Racconta" (22 agosto) e i suoi monologhi al vetriolo. Info www.fanorocca.it