Lo show a Bagni Cesare e Alberto con al centro Giorgio Marini ed Elena Venturi del Plinc
Lo show a Bagni Cesare e Alberto con al centro Giorgio Marini ed Elena Venturi del Plinc

Marotta, 28 agosto 2018 - Il tartufo ci sarà. L’anno terribile scorso è un ricordo e le premesse per una buona raccolta ci sono tutte. Lo ha annunciato a Marotta Giorgio Marini di «Acqualagna tartufi», protagonista di una riuscitissima serata promozionale in spiaggia ai bagni Cesare e Alberto, denominata: «Anteprima tartufo di Acqualagna». L’evento ha monopolizzato l’attenzione di tutta la spiaggia, coinvolgendo centinaia di bagnanti che hanno apprezzato moltissimo il fuoriprogramma: «Volevamo portare e promuovere il tartufo in spiaggia – spiega Giorgio Marini – per richiamare l’attenzione sulla nuova annata. E’ stato un vero successo. E’ stato molto bello vedere chi in spiaggia si aspetta il pesce, accorrere ad assaggiare il tartufo nero di stagione, lo scorzone. Abbiamo testato i piatti della nostra osteria del Plinc di Acqualagna sotto l’ombrellone, dimostrando che anche al mare il tartufo può conquistare tutti. La gente era impazzita per i nostri piatti».

La raccolta del tartufo bianco pregiato partirà a ottobre e le previsioni sono buone: «In questa estate – spiega Marini – non sono mancate le piogge, c’è stata una buona escursione termica notturna e la stagione sta continuando ad essere equilibrata sul piano meteorologico. Dunque dovremmo avere un buon tartufo bianco, anche se aspettiamo qualche settimana per essere più precisi».

Intanto è stata lanciata la campagna del tartufo nero estivo: «Il nero scorzone di questi giorni è straordinario – continua Marini – ha profumi di terroir, fragranza, persistenza aromatico gustativa e soprattutto un prezzo alla portata di tutti: 15 euro all’etto, molto meno dell’anno scorso. E’ un tartufo che può essere impiegato in cucina in vari usi: dalla frittata crudo o cotto, ai crostini, su una base di salsa bianca di Acqualagna, oppure sui primi, o anche sulle carni. E’ un tartufo pratico, buono, multiuso ed economico». Alla serata hanno partecipato Alberto e Cesare Rossi: «E’ stato molto bello – conclude Marini – vedere la spiaggia conquistata dal tartufo. Abbiamo proposto cinque antipasti al tartufo, dai crostini, al carpaccio, alla frittata, oltre alla carbonara, all’uovo fritto e al tacchino in crosta con la maionese al tartufo che vorremmo ripetere anche con il tartufo bianco. Inoltre la ricotta Cau e Spada col tartufo nero come aperitivo. Uno spot non solo per noi ma anche per Acqualagna, con la gente che si è complimentata per l’eleganza della serata. Abbiamo dato appuntamento a tutti all’osteria del Plinc di Acqualagna oppure nel nostro negozio di piazza Mattei dove anche quest’anno punteremo sulla linea biologica e sulle salse in purezza senza conservanti».