Il Paese dei Balocchi
Il Paese dei Balocchi

Fano, 10 agosto 2018 - A Bellocchi è tutto pronto per la 15ª edizione dell’evento che fa immergere grandi e piccini nel favoloso mondo di Pinocchio. Gioca con il nome del quartiere Il Paese dei Balocchi, la festa pensata per le famiglie, che fa divertire i più piccoli e riflettere gli adulti in un’ottica di condivisione e confronto. Dal 17 al 20 agosto, quindi, in piazza Bambini del Mondo tornano laboratori gratuiti, spettacoli, racconti, luci, colori e la magia della musica per trasmettere alle nuove generazioni i valori del vivere insieme. E’ «Impara l’arte e non metterla da parte» il tema scelto quest’anno dagli organizzatori della festa che dà spazio anche all’enogastronomia locale, uno zoccolo duro di venti bellocchiani, guidati da Michele Brocchini e Federica Rossi, a cui negli anni si sono aggiunti un centinaio di volontari che – ciascuno con la propria arte – lavorano tutto l’anno per mettere in moto gli ingranaggi di questa meraviglia.

Come sempre ci saranno la gigantesca balena lunga 11 metri, larga 3 e alta 2,60 al cui interno Geppetto in persona (quest’anno interpretato da Federico Talamelli che riceve il testimone da Filippo Tranquilli che dopo 10 anni di onorato servizio abbandona l’incarico), accoglie i visitatori facendoli immergere nella favola; Lucignolo in versione spara balle, bugie trasformate in questo caso in bolle di sapone, un’opera realizzata dai maestri carristi fanesi. E poi ancora un Pinocchio di 11 metri che veglierà sulla piazza controllando che la Fata turchina, Geppetto, il Gatto e la Volpe facciano vivere ai bambini un’esperienza indimenticabile.

La novità più grande del 2018 è l’invito a dare libero sfogo alle proprie passioni senza preoccuparsi del giudizio altrui, ma sempre nel rispetto calcolando che «se hai occhi per guardare, cuore per emozionarti e mani per creare, puoi dar vita al sentire in tutte le sue forme». A parlarne, indossando la fascia di sindaco che lo scorso anno fu del giornalista Silvestro Montanaro, sarà Don Antonio Loffredo, il parroco del rione sanità di Napoli che attraverso l’arte ha saputo rivitalizzare il quartiere, conosciuto ai più solo e per fatti di cronaca, togliendo dalla strada centinaia di ragazzi che ad oggi sono restauratori, guide turistiche e ristoratori.

Tra le novità anche due ulteriori ingressi alla festa e una zona cuscinetto attorno all’evento e uno spazio allestito ad hoc in cui sarà disponibile un pannello di 10 metri per 180 centimetri per una performance artistica collettiva con la supervisione dell’artista Giovanni Piccini. Infine in piazza Bambini del Mondo farà il suo debutto ufficiale una panchina interamente realizzata con il miglior acciaio inox e plastica riciclata, perché il Paese dei Balocchi 2018 si conferma una «Festa Sostenibile»: l’anno scorso in discarica, come materiale non riciclabile, sono finiti solo 3 quintali di rifiuti contro i 15 compostabili, realizzati grazie all’utilizzo di piatti, bicchieri e posate fatte con materiali organici.