Fano, 27 marzo 2018 - Si scivola verso la buona stagione. Il segnale? La riapertura dello Chalet del Mar, all’Arzilla. L’inaugurazione è stata infatti fissata per giovedì 12 aprile, esattamente tra una ventina di giorni. Per il momento, fanno sapere i gestori del locale, oltre pranzo, cena e aperitivi, l’apertura serale del giovedì, e cioè la serata che ha marcato il successo di questo locale, anche fuori provincia, andrà avanti fino a maggio, dopodiché parte il ciclo... continuo. «Sia da parte nostra che da parte dell’amministrazione – dice Richard Mengucci – c’è la volontà di andare avanti facendo tutto secondo le regole e rispettando tutte le prescrizioni. E per questo stiamo lavorando fianco a fianco con tutti gli enti da ottobre dello scorso anno».

L’apertura del locale sarà in deroga, dopodiché, se non sorgeranno ostacoli, la questione dei permessi dovrebbe essere risolta nell’arco di poche settimane. Perché sono già stati presentati i progetti per la realizzazione di 5 bagni che serviranno non solo al locale, ma anche a tutti i fruitori della spiaggia libera. Vista la presenza di centinaia di ragazzi provenienti anche da fuori provincia, il ponte sull’Arzilla, lungo la statale, verrà dotato di catarifrangenti, ed è prevista la presenza della protezione civile e del servizio d’ordine. Superate tutte queste problematiche, che sono in dirittura d’arrivo, lo Chalet del Mar si avvia a diventare uno dei locali più importanti della riviera adriatica come luogo di attrazione per i giovani. «Certo che le sere del giovedì dello Chalet si fanno sentire – dice Francesco Dionisi, titolare del Bon Bon al Lido –. Se è vero che il sabato e la domenica siamo nella normalità, è altresì vero che il giovedì l’apertura dello Chalet si è sempre fatta sentire. Un locale che attira gente e quindi aiuta anche tutti i locali del Lido. Fa indotto. E penso che quello che dico io lo potrà confermare anche la proprietà del Florida. Se si lavora di squadra, è meglio per tutti, perché ne trae giovamento tutta l’area visto che arrivano persone non solo da Pesaro, ma anche dall’entroterra e dall’anconetano».

Sullo stesso tenore anche Claudio, il titolare del locale la Buena Siesta: «Una cosa va detta, quando lo scorso anno ci sono stati problemi con lo Chalet, il giovedì girava meno gente. Sapendo che il locale era chiuso molti giovani non si spostavano. Se si sa che il locale il giovedì è aperto le cose cambiano e c’è sicuramente più lavoro per tutti». E per la riapertura del locale dell’Arzilla, vista la presenza anche di noti dj, ci sarà un collegamento in diretta nazionale con Radio Studio Più. Una cosa da non sottovalutare anche perché questa emittente gli altri collegamenti in diretta li mette in conto solo da località famose tra i giovani di mezza Europa, come Ibiza e Formentera, in Spagna.