Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

A14 Fano, chiuse le rampe di accesso. Ecco i percorsi alternativi

Le modifiche alla viabilità in vigore fino a dicembre. Ecco dove passare per raggiungere il casello

Ultimo aggiornamento il 1 settembre 2018 alle 16:09
Controlli in autostrada

Fano (Pesaro Urbino), 1 settembre 2018 - Opere accessorie all’A14: chiuse le rampe di accesso all’autostrada, scatta la viabilità alternativa, si passa per S.Orso. L’assessore Cristian Fanesi, il vice comandante della polizia municipale Alessandro Di Quirico e l’architetto Valter Bogino (che per conto del Comune segue il progetto delle opere accessorie) hanno presentato ieri i percorsi alternativi. Intanto in entrata accesso autostradale chiuso al traffico fino alle 7 di domani in entrambe le direzioni per lavori. Entrata consigliata verso Ancona: Marotta. Entrata consigliata verso Bologna: Pesaro. Poi, per consentire la prosecuzione dei lavori, le rampe di accesso resteranno chiuse provvisoriamente fino a dicembre.

I fanesi che vorranno raggiungere il casello dovranno passare per via Soncino, via Bellandra e all’altezza della nuova rotatoria potranno imboccare la strada appena costruita che porta all’ingresso dell’A14. Percorso che, invece, sarà interdetto ai mezzi pesanti i quali dovranno percorrere la superstrada fino a Fano sud, prendere via Campanella e poi la strada provinciale per Cerbara. Anche chi viene dall’entroterra dovrà prendere la superstrada e uscire a Fano sud. Si è voluto così evitare che il traffico pesante attraversi il centro cittadino. I provvedimenti scatteranno dalle 6 di domani mattina. 

Il disagio provocato dalla chiusura delle rampe autostradali è la conferma che i lavori delle opere compensative stanno procedendo con celerità. «Sono già state realizzate – assicura l’assessore Fanesi – 6 delle 14 rotatorie in programma». Così come sono in fase di completamento i due ponti: sul Metauro e sull’Arzilla. Tra le rotatorie più impegnative c’è quella di Tomabaccia per la quale il Comune, su richiesta dei residenti, ha presentato una variazione del percorso, a progetto ormai approvato. Variazione accolta, ma che ha prolungato i tempi di realizzazione. In ogni caso le opere compensative, che oltre alle 14 rotatorie e a due ponti, comprendono anche 7 chilometri di nuove strade per un totale di 50 milioni di euro, dovrebbero essere terminate per la primavera del 2019. 
 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.