A San Giorgio il medico c’è. In arrivo il dottor Scardino

Nelle ultime settimane il servizio era completamente venuto meno. Ora il territorio riavrà il suo ambulatorio.

A San Giorgio il medico c’è. In arrivo il dottor Scardino

A San Giorgio il medico c’è. In arrivo il dottor Scardino

A San Giorgio di Pesaro venerdì mattina prenderà servizio un nuovo medico di medicina generale. Il dottor Antonio Scardino, che di recente ha assunto un incarico a San Costanzo e su richiesta del sindaco Antonio Sebastianelli ha dato la propria disponibilità a gestire un ambulatorio anche a Terre Roveresche, nei locali, messi a disposizione dal Comune, del palazzo municipale di San Giorgio. "Al momento – puntualizza il primo cittadino - il medico farà ambulatorio tutti i venerdì dalle 9 alle 12 e l’auspicio è che in futuro possa estendere giornate e orari. La sua presenza settimanale fissa, comunque, è già molto importante per garantire un servizio che nelle ultime settimane a San Giorgio era completamente venuto meno. Do, quindi, il benvenuto al dottor Scardino e lo ringrazio per aver accettato la proposta della nostra amministrazione di gestire un ambulatorio in questo territorio, che sarà prezioso, in particolare, per le persone anziane e con difficoltà a spostarsi".

Medico di medicina generale prima a Roma e poi in alcune aree dell’entroterra marchigiano, Antonio Scardino ha successivamente fatto esperienze all’estero conseguendo un dottorato di ricerca come immunologo dei tumori e un diploma di medicina psicosomatica all’Università Parigi 6. "Ringrazio il sindaco Sebastianelli per avermi proposto questo incarico – evidenzia – e per avermi concesso l’utilizzo dei locali nel municipio di San Giorgio. Desidero essere utile alla comunità locale e ci tengo a sottolineare che ritengo le visite a domicilio una parte fondamentale del mio lavoro. Metterò a disposizione dei pazienti un indirizzo e-mail e un numero di telefono attivo tutti i giorni dalle 8 alle 20 e tra i vari servizi effettuerò anche l’invio delle ricette alle farmacie in modalità telematica".

Il sindaco riprende: "Terre Roveresche è stata inserita dall’Ast tra i comuni ai quali dovrebbe essere assegnato un medico a ‘tempo pieno’ con la procedura di attribuzione degli incarichi che sarà attivata a breve. Pertanto, oltre al dottor Scardino, potrebbe arrivare presto un ulteriore professionista".