Bomba a Fano
Bomba a Fano

Fano, 11 gennaio 2021 - Un ordigno bellico risalente alla seconda guerra mondiale è stato rinvenuto questa mattina sotto il ponte dell'Arzilla, all'ingresso nord della città di Fano.

In base alle prime indagini dei carabinieri si tratterebbe di una bomba d'aereo italiana che però non sarebbe stata sganciata ma appoggiata su uno dei piloni del ponte, pronta per esplodere. 

E' lunga circa due metri per 20 centimetri.

L'ordigno risulta carico ed è stato rinvenuto stamattina da un operaio escavatorista che lavorava nel cantiere per la vasca di prima pioggia lì accanto. Si trovava a un metro di profondità ed era sfuggita ai lavori di bonifica che pur erano stati fatti nel momento in cui era stato allestito il cantiere.

Nel pomeriggio è atteso l'arrivo degli artificieri di Bologna che dovranno stabilire la pericolosità dell'ordigno, le modalità di rimozione e se sarà eventualmente necessaria l'evacuazione delle abitazioni, se non altro le più vicine. 

C'è anche il rischio, qualora fosse confermata la pericolosità, che l'ordigno possa interferire anche con la circolazione ferroviaria imponendo un temporaneo stop dei treni.