Quotidiano Nazionale logo
5 mag 2022

"Cantieri lumaca, il rischio è ripetere le gare"

Il sindaco mette le mani avanti: "L’aumento dei prezzi ci ha rallentato. E non si trovano i contraenti"

Il sindaco Massimo Seri
Il sindaco Massimo Seri
Il sindaco Massimo Seri

Affidato il progetto di riqualificazione di viale Battisti (950mila euro risorse Rigenerazione urbana) e del Foro Boario (500mila euro fondi del Comune). Lo annuncia l’assessore alla Qualità Urbana Fabiola Tonelli, mentre il sindaco Massimo conferma quanto anticipato dai Lavori pubblici nei giorni scorsi: è in ritardo il piano delle asfaltature da 4 milioni di euro che avrebbe dovuto partire alla fine di aprile. "A Fano – commenta il primo cittadino – come in tutti gli altri comuni d’Italia, gli effetti dei sostegni edilizi relativi a bonus 110% combinati con l’aumento dei prezzi successivo alla crisi pandemica e alle forti tensioni internazionali, stanno creando transitorie criticità nell’appalto dei lavori relativi alle opere pubbliche".

"Eravamo pronti a partire – prosegue il primo cittadino – purtroppo l’aumento dei prezzi ha fatto sì che incontrassimo dei ritardi. In questi giorni gli uffici lavorano per superare in ogni modo l’impasse e speriamo di partire il prima possibile raggiungendo l’obiettivo prefissato". Seri precisa che "il legislatore ha posto parziale rimedio a tali criticità e lo ha fatto anche in modo tardivo. Molti nostri appalti, in quanto svolti in modo celere, non possono beneficiare di alcune deroghe legislative. Il rischio per taluni appalti è quello di non trovare un contraente e dover ripetere le gare. Inoltre lavorare in questo contesto richiede dedizione e professionalità poiché occorre sempre valutare nell’interesse pubblico che gli aumenti siano congrui caso per caso".

"Su tali aspetti – prosegue il sindaco – la struttura comunale si deve confrontare con problematiche nuove e delicate. E’ necessario che i comuni vengano messi in condizione di non dover ripetere le gare". Nel frattempo non si placano le lamentele dei cittadini, dalla periferia al centro, per le strade colabrodo. Sull’argomento interviene la presidente della Confcommercio Fano, Barbara Marcolini per sottolineare: "C’è un problema di sicurezza legato al maggiore uso di bici e scooter durante il periodo estivo". C’è anche chi suggerisce all’Amministrazione comunale di abbandonare i "mega progetti, come il waterfront, per occuparsi dei piccoli e utili interventi: sono quelli che in una città fanno la differenza". Tra le strade su cui si concentra in questo periodo la maggiore attenzione c’è sicuramente viale Battisti con l’asfalto dissestato e i marciapiedi malmessi.

an. mar.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?