Vigili del fuoco (foto archivio)
Vigili del fuoco (foto archivio)

Fano, 27 marzo 2018 - Una coppia di ventenni, che abitava in una casa a Carrara di Fano, è stata soccorsa e salvata dopo aver avuto un’intossicazione da monossido di carbonio. E’ accaduto stasera intorno alle 21. I ragazzi accusavano conati di vomito e di svenimento ma per fortuna sono riusciti ad allertare il 118 e questi i vigili del fuoco di Fano.

All’arrivo nella casa, i pompieri hanno rilevato immediatamente il cattivo funzionamento di un termoconvettore a metano, una vera e propria caldaietta sistemata in casa, da cui usciva l’inodore monossido. I due giovani sono stati portati all’ospedale e probabilmente in camera iperbarica. Non corrono pericoli di vita. Ancora dieci minuti e sarebbe stato il dramma.