Quotidiano Nazionale logo
7 mag 2022

Fano, a Palazzo Bracci Pagani “Il viaggio e l’utopia“ di Gianluca Bastianelli

Carlo Bruscia e Gianluca Bastianelli
Carlo Bruscia e Gianluca Bastianelli
Carlo Bruscia e Gianluca Bastianelli

Palazzo Bracci Pagani apre le porte all’avanguardia giovane della provincia: in esposizione, fino a martedì 10 maggio, le opere di Gianluca Bastianelli. "L’artista fermignanese – spiega Carlo Bruscia che cura lo Spazio Pagani nel quale è ospitata la mostra “Il viaggio e l’utopia“ – dà immagine, colore e contenuto alle emozioni. L’elemento dell’aquilone, presente in alcune sue opere, dipinto in maniera del tutto originale, è il simbolo di qualcosa che guarda verso la luce e lo spazio, che unisce la territorialità di Urbino alla cultura mondiale della pittura".

"L’immagine – spiega nel catalogo il curatore della mostra, l’incisore urbinate Vitaliano Angelini – di là dei soggetti rappresentati (aquiloni che, come semi vitali aspirano alla luce, o esili linee curve spezzate da punti leggeri che possono mutarsi anche in categoriche rette tese ad affermare il proprio esistere) assume un valore metaforico di indiscutibile qualità evocativa".

Aggiunge Bruscia: "Nei quadri di Bastianelli gli elementi portanti sono il colore e i materiali che danno originalità al lavoro e lo rendono un inedito. La combinazione della ricerca formale e della sperimentazione tecnico-artistica fanno di questa mostra un punto di riferimento per tutta la provincia". Al centro dell’arte di Bastianelli anche la forma geometrica del quadrato, i colori primari, il bianco in tutte le sue declinazioni, come purezza materica, l’uso dello specchio e della fotografia in una contaminazione continua.

"Alcune opere – insiste Bruscia – richiamano la realtà, altre sono espressione di una astrazione totale". Per Angelini "la pittura di Bastianelli dà libero spazio all’utopia, ai sogni, fa intravedere immagini e mondi del tutto singolari e lascia la possibilità di definirli in modo personale". "Il mio – conclude Bastianelli – è un viaggio artistico che attraversa l’arco di un decennio per arrivare fino ad oggi: un percorso in continua evoluzione e che non ha mai fine". La mostra “Il viaggio e l’utopia“ è visitabile fino a martedì 10 maggio, dalle 17 alle 19.

Anna Marchetti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?