Fano, 12 luglio 2018 - E' morto a 92 anni Gianfranco Casanova, conosciutissimo in città sopratutto per aver gestito, per oltre mezzo secolo il cinema teatro Politeama Cesare Rossi. Un legame forte quello tra la famiglia Casanova e il Politeama, fondato e gestito da Guido Casanova insieme ai fratelli Carlo ed Alceo e ad altri soci, passato al figlio Gianfranco che ha poi ceduto il testimone al figlio Guido, nipote del fondatore.

Il cinema teatro Politeama ha svolto un ruolo importante nella storia della città, quale principale contenitore culturale, fino alla riapertura del Teatro della Fortuna, avvenuta nel 1998. Il Politeama, infatti, ha ospitato non solo le proiezioni di film, ma anche spettacoli teatrali, riviste, varietà e i veglioni in maschera della Carnevalesca. Da quel palco hanno anche parlato i protagonisti della politica italiana di diversi decenni.

Gianfranco Casanova, che aveva studiato all’istituto commerciale Battisti e lavorato in banca (prima alla Cassa di Risparmio di Fano, poi alla Banca popolare pesarese), è stato fondatore e presidente della Sec (Società di esercizio cinematografi) attraverso la quale ha dato vita nel 1995, nel centenario del cinematografo, alla sala Malatesta ed ha ricoperto la carica di presidente provinciale dell’Agis (Associazione generale dello spettacolo).

Da oggi pomeriggio, alle 14, sarà aperta la camera ardente alla camera mortuaria del Santa Croce, mentre il funerale si terrà domani alle 10 in Cattedrale. Gianfranco Casanova che lascia la moglie Matilde, il figlio Guido e i nipoti Giovanni e Francesco, sarà sepolto al cimitero centrale.