Quotidiano Nazionale logo
3 apr 2022

Guardia medica, ping pong Pergola-Mondavio

Quando è chiusa una funziona l’altra. Ma in certi giorni non c’è nessuno. Un altro servizio che non sarà più garantito integralmente

La sede della guardia medica di Mondavio (archivio)
La sede della guardia medica di Mondavio (archivio)
La sede della guardia medica di Mondavio (archivio)

di Sandro Franceschetti

Al momento meglio non ammalarsi la notte di Pasqua, tra il sabato e la domenica, e se proprio si ha bisogno di un dottore, nelle ore diurne di entrambi i giorni é meglio abitare vicino a Mondavio, mentre se dovesse trattarsi della notte tra la domenica e il lunedì dell’Angelo è preferibile stare in prossimità della città dei Bronzi.

E’ quanto ‘risulta’ dal prospetto che indica i turni della guardia medica del mese di aprile per le sedi di Pergola e Mondavio. Dal quale emerge, purtroppo, che anche a Pergola il servizio di continuità assistenziale non è più garantito integralmente (c’è 24 volte su 38). La soluzione adottata dai responsabili Asur è stata quella di cercare di coprire tutti i turni con un’integrazione dei due presidi: se è scoperto uno è attivo l’altro e viceversa. Con alcune eccezioni, perché al momento non è stato individuato un medico né per la città dei Bronzi, né per quella roveresca per il turno dalle 20 di sabato 16 aprile alle 8 di Pasqua (anche se una postilla a margine della copia del calendario fatto pervenire ai primi cittadini evidenzia che "La Direzione si sta adoperando per coprirlo"); e perché 5 turni prevedono, invece, la presenza del dottore sia a Pergola che a Mondavio.

Ecco, dunque, i turni coperti sia a Pergola sia a Mondavio: si tratta di quelli notturni tra il 4 e il 5; tra il 18 e il 19; tra il 21 e il 22; tra il 22 e il 23; e tra il 29 e il 30. Riepilogando: da quello diurno di oggi al notturno tra il 30 e il primo maggio, i turni sono complessivamente 38 e di questi al momento 1 è scoperto; 5 (quelli elencati sopra) sono coperti in entrambe le postazioni, e 32 sono garantiti alternativamente o a Pergola o a Mondavio, con una prevalenza numerica per la location dell’alta Valcesano.

Nel dettaglio, nella città dei Bronzi il servizio sarà attivo nei turni diurni di domenica 10, di lunedì 18 (lunedì dell’Angelo), di sabato 23, di lunedì 25 (festivo) e di sabato 30. E nei turni notturni di oggi, di domani, del 7, dell’8, del 9, del 10, dell’11, del 14, del 15, del 17, del 18, del 21, del 22, del 24, del 25, del 27, del 28, del 29 e del 30. A Mondavio il medico sarà operativo nei turni diurni di oggi, di sabato 9, di sabato 16, domenica 17 e domenica 24. E in quelli di notte di domani, del 5, del 6, del 12, del 13, del 18, del 19, del 20, del 21, del 22, del 23, del 26 e del 29. Il numero da chiamare per la sede di Pergola (ubicata nei locali dell’ospedale) è lo 0721.739721; per quella di Mondavio (nell’edificio del Distretto sanitario) è lo 0721.9898457.

Molto più critica la situazione per l’altra guardia medica della Valcesano: quella di Mondolfo, che anche per questo mese di aprile, com’era già successo a marzo, sarà sempre chiusa. Un cartello sulla porta invita a chiamare le sedi di Fossombrone (0721.711252) e Calcinelli (0721.721485).

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?