Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
17 mag 2022

I capannoni del porto diventano una gigantesca tela

Sono iniziati gli allestimenti di arte contemporanea "Non è solo street art, ma un modo per esprimersi"

17 mag 2022
Un artista all’opera
Un artista all’opera
Un artista all’opera
Un artista all’opera
Un artista all’opera
Un artista all’opera

Prendono forma i murales su "Mare Lift" e "Bragagna", i due capannoni di fronte al Pesce Azzurro che rientrano nel progetto "Porto Futuro". Gli artisti, risultati meritevoli, dopo una pre-selezione di street artist, hanno iniziato a lavorare da qualche giorno ed entro un paio di settimane le opere dovrebbe essere completate. "Con questi murales – commenta l’assessora Barbara Brunori – abbiamo voluto dare fiducia ai giovani, offrendogli l’occasione di esprimersi e di confrontarsi in un contesto tutto loro". "Porto Futuro - riferisce Filippo Rosati, fondatore di Umanesimo Artificiale - è un laboratorio di idee e di giovani. Un nuovo modo di raccontare, sperimentare e vivere gli spazi del porto di Fano attraverso i linguaggi del contemporaneo e delle nuove tecnologie". "Quello del porto – commenta Giovanni Piscopo di Carnage Collettive – è un progetto di rivalutazione architettonica e sociale urbana. L’obiettivo è riconnettere le persone e di declinare le proprie emozioni e sensazioni. Porto Futuro non è solo street art, ma un nuovo modo di vivere la città. I giovani possono così incidere, esprimendo linguaggi e forme di comunicazione innovative".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?