Quotidiano Nazionale logo
1 mag 2022

Il giovedì dello psicologo: al Paricentro apre uno sportello di sostegno gratuito

Iniziativa promossa dall’associazione Giunone e dal Comune di Fano

Da sinistra Mariangela Meloni. , Arianna di Carlo,. Sara Cucchiarini, Valentina Strippoli e Chiara Pierleoni
Da sinistra Mariangela Meloni. , Arianna di Carlo,. Sara Cucchiarini, Valentina Strippoli e Chiara Pierleoni
Da sinistra Mariangela Meloni. , Arianna di Carlo,. Sara Cucchiarini, Valentina Strippoli e Chiara Pierleoni

Dal 5 maggio tutti i giovedì dalla 9 alle 13 arriva un nuovo utilissimo servizio al Paricentro, lo spazio comunale realizzato su input dell’assessorato alle Pari Opportunità. Tre psicologhe psicoterapeute, una assistente sociale e un avvocato, infatti, si metteranno gratuitamente a disposizione di quanti hanno bisogno di essere ascoltati e supportati psicologicamente. Sono Arianna Di Carlo, Mariangela Meloni, Valentina Strippoli, Alessandra Zanchetti e Chiara Pierleoni dell’associazione Giunone Fano, ad accogliere tutte le famiglie ma anche "le persone che si amano da lontano" allo sportello che è una delle attività che l’Associazione svolgerà all’interno dello spazio, patrocinata e sostenuta dall’Ordine degli Psicologi delle Marche.

"L’associazione Giunone Fano nasce nel 2019 – spiegano le socie - ed ha una particolare attenzione a valorizzare il termine famiglia secondo il concetto: Famiglia è dove ci si ama". Uno spazio quindi dedicato alla salute, ospitale e flessibile, volto a raccogliere, analizzare e trattare eventuali situazioni di malessere e di disagio: umore depresso, stati eccessivi di ansia, disturbi del sonno o dell’alimentazione, difficoltà nel prendere decisioni, disagi nelle relazione genitori-figli o nelle relazioni parentali in generale. "Previa prenotazione (su https:www.paricentro.it) tutte le famiglie ma anche i singoli individui che stanno sperimentando una situazione di disagio – spiega l’assessora Sara Cucchiarini -, potranno usufruire di 2 o 3 incontri con una delle psicologhe, in assoluta privacy. All’interno dello sportello di ascolto psicologico non si potrà cominciare un percorso di psicoterapia, ma si avrà la possibilità di ricevere un breve percorso di sostegno".

ti.pe.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?