Quotidiano Nazionale logo
19 apr 2022

Il nuovo Prg in giunta "Non ci sono i tempi"

Secondo la Lega serviranno almeno altri due anni per l’analisi del Piano. "Forse pensano a una maxivariante?"

Gianluca Ilari, capogruppo della Lega in Consiglio comunale
Gianluca Ilari, capogruppo della Lega in Consiglio comunale
Gianluca Ilari, capogruppo della Lega in Consiglio comunale

"Il Prg, la madre di tutte le incompiute". La Lega (la frase è stata pronunciata dal leghista Luca Serfilippi nell’ultimo consiglio comunale) attacca la maggioranza sul Piano regolatore generale che "dopo sette anni di governo della città non è stato ancora presentato". E oggi in giunta si discuterà proprio del nuovo strumento urbanistico, di cui sembra pronto il calendario degli incontri per presentarlo alle forze politiche e alla città. Come già detto in Consiglio comunale, in occasione della mozione di sfiducia al vicesindaco Cristian Fanesi, il capo gruppo della Lega Gianluca Ilari, ribadisce: "Non pensate di portare in votazione in Consiglio comunale il Prg già confezionato nelle ‘segrete stanze’". E ancora: "Per l’esame di un Prg ci vogliono almeno due anni con la commissione urbanistica che viene convocata quasi ogni giorno per l’esame di ogni singolo comparto, poi c’è la fase delle osservazioni, delle deduzioni e delle controdeduzioni". Per Ilari i tempi sono ormai stretti: "E’ a dir poco imbarazzante l’approccio di questa giunta con lo strumento di programmazione più importante che ha una Amministrazione comunale. A meno che non intendano portare in Consiglio una maxi variante da ‘attaccare’ al Prg, ma è cosa ben diversa dal Piano regolatore generale".

I tempi per l’approvazione del Prg ci sono per il consigliere comunale di Azione Stefano Marchegiani: "Li ha fissati lo stesso sindaco Massimo Seri in Consiglio comunale quando ha dato a Fanesi venti giorni di tempo dall’ultima seduta (che si è svolta il 12 aprile ndr) per portare il Prg in giunta. Certo sarebbe imbarazzante se, dopo che in quel consiglio la maggioranza ha fatto quadrato per difendere il vicesindaco, Fanesi non rispettasse la tempistica". Come sarà il Prg? "Sappiamo solo – risponde Marchegiani – che presenterà una riduzione delle aree edificabili, non più richieste dal mercato e su cui tanta gente paga inutili tasse, ma non so dire di più: in Commissione urbanistica non è mai arrivato nulla. Aspettiamo che il documento ci sia presentato e ci sia dato il tempo per discuterlo".

A differenza della Lega, Marchegiani è convinto che ci siano ancora i tempi per l’approvazione del Prg entro questa legislatura: "Possiamo ipotizzare sei mesi di discussione prima di arrivare all’adozione, altri due mesi se andranno per le osservazioni e altri sei mesi per l’approvazione definitiva". La stessa capogruppo del Pd, Agnese Giacomoni, ribadisce quanto sostenuto in Consiglio comunale sul "valore strategico e prioritario del Prg" riconoscendo come "imprescindibile la fase di confronto". "Mi auguro – conclude Giacomoni – che ci siano ancora i tempi per il confronto".

an.mar.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?