L'auto della donna contro la cancellata
L'auto della donna contro la cancellata

Fano, 18 febbraio 2019 - Si schianta con l’auto contro un muro, riportando ferite e contusioni, ma rifiuta di essere trasportata in ospedale e tenta di fuggire a piedi. Pomeriggio a dir poco movimentato ieri a Bellocchi, lungo la strada, dove sono intervenuti i vigili del fuoco, la polizia locale e una pattuglia del Commissariato di Fano. Sono circa le 15,30, quando una donna del posto di 45 anni, alla guida della sua Audi A3, viaggia in direzione della zona industriale.

Giunta all’altezza del civico 57, perde il controllo della vettura, che si scontra con la cancellata di un’abitazione sul lato destro della strada, prima di arrestarsi di traverso sulla carreggiata. L’impatto, molto violento, manda in frantumi parte del parabrezza e provoca lesioni e traumi alla guidatrice, estratta dall’abitacolo dai vigili del fuoco e soccorsa poco dopo dai sanitari del 118. Ma ciò che appariva come una sfortunata fatalità, che ha attirato l’attenzione di decine di residenti per il frastuono dell’impatto e l’arrivo dei mezzi di soccorso a sirene spiegate, ha assunto poco dopo una piega ben diversa.

La ferita, trasportata a bordo dell’ambulanza con il viso sanguinante e in stato di agitazione, non avrebbe acconsentito al trasporto in ospedale per gli accertamenti e le cure del caso, dimenandosi e tentando di fuggire dal mezzo. I sanitari hanno quindi chiesto l’intervento degli agenti della polizia locale, sul luogo per i rilievi di legge, che hanno tentato di bloccarla mentre fuggiva, assieme ai poliziotti di una Volante del Commissariato di Fano giunti poco dopo. Sotto gli occhi di un capannello di curiosi e tra le urla e le invettive lanciate dalla donna, il placido pomeriggio domenicale si è trasformato in uno scenario al cardiopalma.

Le forze dell’ordine hanno avviato una lunga ed estenuante trattativa, per convincere la ferita a sottoporsi agli accertamenti previsti, cercando di coinvolgere i parenti nel frattempo arrivati sul posto. Obiettivo raggiunto dagli agenti della polizia locale, coordinati dalla comandante, Anna Rita Montagna, solo nel tardo pomeriggio. Nella tranquilla frazione, dove tante famiglie si stavano recando in centro per partecipare al Carnevale, la strada bloccata a lungo e il dispiegamento di forze ha destato molto clamore.

I residenti hanno riferito di essersi spaventati per il fragore improvviso conseguente all’impatto, descritto come una forte un’esplosione. In molti sono usciti dalle case, rimanendo assiepati dietro il nastro rosso e bianco che transennava il luogo dell’incidente. Solo verso sera è tornata la calma a Bellocchi, che si è animata con i colori dei costumi dei bimbi di ritorno dal Carnevale, mentre i mezzi delle forze dell’ordine lasciavano la strada.