Quotidiano Nazionale logo
1 mag 2022

L’obbrobriosa ’pezza’ sul parcheggio disabili

Il posteggio è stato rimosso con la vernice e ripristinato altrove. L’ira dei residenti di via da Serravalle: "Scempio"

Una mano di vernice nera. Così si presenta quello che un tempo era un parcheggio per disabili in via da Serravalle, in peno centro storico
Una mano di vernice nera. Così si presenta quello che un tempo era un parcheggio per disabili in via da Serravalle, in peno centro storico
Una mano di vernice nera. Così si presenta quello che un tempo era un parcheggio per disabili in via da Serravalle, in peno centro storico

Obbrobrio in via da Serravalle. Avevano chiesto al Comune la rimozione della segnaletica orizzontale che indicava un vecchio parcheggio per disabili, i residenti della nuova palazzina antisismica eretta dopo la demolizione della pericolante palestra del Convento dei frati minori di Santa Maria Nuova. Ma non si aspettavano una colata di vernice nera sul selciato di marmo e sampietrini. L’avevano chiesto perché nonostante da quasi un anno sia stata rimossa la segnaletica verticale che indicava il parcheggio che si trova proprio davanti al passo carraio dei loro garage, puntualmente trovavano il passaggio ostruito da macchine parcheggiate. Con o senza il permesso per gli invalidi. Sui sampietrini era rimasta infatti l’immagine sbiadita della carrozzina e una striscia di marmo bianco contornava ancora il vecchio stallo che ora è stato spostato qualche metro più avanti. Lungo la via riqualificata da pochi anni, con un intervento costato parecchi soldi all’amministrazione comunale che in quell’occasione ha ripristinato i sampietrini e sostituito le strisce di vernice dei parcheggi con del più elegante marmo bianco, ieri mattina residenti e commercianti si sono trovati davanti agli occhi delle obbrobriose strisciate di vernice nera, a coprire maldestramente un lavoro che prima era ben fatto. "Invece di rimuovere il marmo per sostituirlo con i sampietrini - dicono alcuni residenti - ci hanno messo sbrigativamente una pezza sopra, bruttina per di più. Ala faccia del decoro del centro storico". Basite l’assessora al Decoro e l’assessora alla Mobilità. "Rimaniamo allibite - replicano Barbara Brunori e Fabiola Tonelli - è un lavoro fatto malissimo. Lunedì chiederemo conto alla ditta incaricata e ci impegneremo perché la situazione sia risolta il prima possibile in modo decoroso".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?