Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
17 apr 2022

L’Udc: "Basta Opa di Ricci su Fano". Fd’I: "E’ la sinistra la palla al piede"

17 apr 2022
La ferrovia sotto le mura malatestiane
La ferrovia sotto le mura malatestiane
La ferrovia sotto le mura malatestiane
La ferrovia sotto le mura malatestiane
La ferrovia sotto le mura malatestiane
La ferrovia sotto le mura malatestiane

L’Udc dice "basta Opa del sindaco Ricci su Fano". Il riferimento è alle recenti affermazioni del primo cittadino pesarese sull’arretramento della ferrovia Adriatica con l’indicazione, per il tratto fanese, della nuova stazione a Chiaruccia e il rientro sulla costa a Metaurilia. "Prima l’Opa ostile su Aset – ricordano Stefano Pollegioni e Davide Delvecchio – con la manovra per farla acquistare da Mms, poi l’Opa ostile sull’ospedale, per declassare Fano rispetto a Pesaro, adesso l’Opa ostile sulle infrastrutture, come se Fano fosse un frazione della città metropolitana di Pesaro: forse è questo il vero obiettivo del nuovo re pesarese". Proseguono Pollegioni e Delvecchio: "Le affermazioni di Ricci sono un vero insulto per i fanesi, non abbiamo bisogno delle sue raccomandazioni, tra due anni governeremo Fano e mi auguro anche Pesaro e metteremo in atto tutti i progetti di sviluppo per il territorio".

Mentre l’Udc se la prende con il sindaco di Pesaro, Angelo Bertoglio di Fratelli d’Italia attacca la segretaria provinciale del Pd, la fanese Rosetta Fulvi, che, intervenendo sul progetto dell’arretramento della ferrovia, ha definito il presidente Francesco Acquaroli "la palla al piede della nostra regione". "La vera palla al piede per le Marche – replica Bertoglio in qualità di dirigente nazionale di Fd’I – è la sinistra che negli ultimi 30 anni ha isolato la regione dal resto d’Italia. La giunta Acquaroli, sta legittimamente operando grazie al voto democratico dei marchigiani. Sta lavorando seriamente, nonostante la crisi economica e la pandemia. Sta lavorando dimostrando a tutti la differenza tra la gestione consortile della sinistra e l’amministrare del centrodestra. A Fulvi consiglio di preoccuparsi della risoluzione dei problemi interni al suo partito. Magari partendo proprio da Fano, dove le beghe del Pd e della maggioranza, stanno ingessando la terza città delle Marche da più di due anni".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?