L'incidente mortale a Marotta
L'incidente mortale a Marotta

Marotta (Pesaro), 3 settembre 2019 - Una donna di 78 anni di Marotta, Maria Testaguzza, ha perso la vita ieri mattina in un incidente verificatosi intorno alle 11,30 sulla Statale 16, all’altezza del negozio ‘Alberto Concept Store’. La pensionata percorreva l’Adriatica in direzione nord in sella alla sua Vespa Piaggio, quando ha improvvisamente urtato un’auto Chrysler Cruiser che la precedeva e che stava svoltando a destra per entrare nel viottolo di casa. Con la botta, la 78enne è stata sbalzata sull’asfalto, nella corsia opposta, proprio mentre stava transitando (in direzione Fano-Senigallia) una Citroen Lna che non ha potuto evitare di colpirla. Al volante delle auto due donne: la Chrysler condotta da una 64enne del posto e la Citroen da una sessantenne di Torrette di Fano.

Le condizioni di Maria Testaguzza, vedova, residente in via Sterpettine insieme a una figlia, si sono rivelate subito molto gravi e il personale del 118, arrivato in pochissimi minuti, dopo le prime indispensabili cure l’ha trasportata nel pronto soccorso più vicino, quello di Senigallia, dove i disperati tentativi di salvarla sono purtroppo risultati vani. La donna ha cessato di vivere poco dopo l’arrivo nella struttura sanitaria. Sul luogo dell’incidente, oltre all’ambulanza, si sono precipitati i carabinieri di Marotta e gli agenti della polizia locale di Mondolfo: quest’ultimi incaricati dei rilievi di legge. A loro, dunque, il compito di ricostruire l’esatta dinamica del sinistro, per cercare di capire, poi, se per il decesso della 78enne sia risultato fatale il primo urto e il rovinoso volo sull’asfalto, oppure il colpo con il secondo veicolo coinvolto.

Quello che è già certo è che la Statale 16 nel tratto marottese si conferma un’arteria di grande pericolosità, teatro molto frequentemente di gravi incidenti. Appena tre giorni fa, sabato 31 agosto, all’altezza del sottopasso di via Togliatti lo schianto tra uno scooter e un’auto ha causato il serio ferimento di un ragazzo di 22 anni; e il 6 agosto a poche decine di metri di distanza, ha rischiato la vita una donna 83enne, investita da un’Alfa 164 mentre stava attraversando la strada. Anche in quel caso si rese necessario il trasporto all’ospedale regionale di Torrette di Ancona.