MillionDay, vinto un milione di euro a Fano (foto d'archivio)
MillionDay, vinto un milione di euro a Fano (foto d'archivio)

Fano (Pesaro e Urbino), 15 febbraio 2020 - Una delle più corpose vincite che la città ricordi a memoria: un milione, con un euro. E’ capitato l’altro ieri nella tabaccheria, all’inizio del corso proprio davanti al Pino Bar, e gestita da Elisabetta Tonucci e dal fratello Filippo. Il gioco che ha fatto ‘ricco’ non si sa chi, si chiama Milion Day: si devono azzeccare 5 numeri su 55. E questo è accaduto ad un signore di mezza età, fanese, «che ogni tanto viene da noi, direi un cliente – racconta Filippo Tonucci –. Quando si è presentato in tabaccheria, direi proprio che era sorpreso ed anche abbastanza contento».

La bottiglia l’ha stappata subito?
«No. E non so nemmeno se la stapperà. Abbiamo parlato un po’ anche perché mi chiedeva come doveva fare per ritirare la vincita. Per cui ho dovuto chiamare la Lottomatica e prendere un po’ di informazioni su come fare e dove andare».

Tabaccheria fortunata la sua?
«Direi che grandi vincite non ce ne sono state. Parliamo di persone che hanno vinto fino a 12-13mila euro».

Un sacco di soldi a uno che aveva bisogno o che stava bene?
«No, guardi di questi particolari non li do e non è detto – continua ridendo Filippo Tonucci – che non sia nemmeno un uomo ma una donna».

Vincita più grossa mai accaduta in città?
«A memoria direi proprio di sì perché non ho mai sentito che un fanese abbia vinto una cifra così alta. Forse una volta, due miliardi di vecchie lire, ma non ricordo se qui in città o a Fossombrone».

Ma è un giocatore o uno di quelli che compra le sigarette e con il resto si fa la giocata?
«Questo non lo so e non lo dico. Le posso dire solamente che ogni tanto viene da noi in tabaccheria a giocare».

L’esercizio gestito da Elisabetta e Filippo Tonucci è proprio a termine della leggera salita che immette poi lungo il Corso cittadino, davanti alla darsena Borghese. Una tabaccheria che è accanto alla gelateria e alla macelleria. Un luogo di transito per tutti quelli che vanno a parcheggiare lungo le mura diretti verso i negozi del centro cittadino. Anche una di quelle vie dove risalgono tutti quelli che abitano lungo le casette a schiera del porto. Naturalmente al gestore dell’esercizio non escono particolari che potrebbero portare al fortunato vincitore di questa giocata. Stando ai regolamenti la vincita di un milione di euro diventa realmente di 880mila euro perché scatta sopra una tassa del 12 per cento. «Venga domani mattina e ci fa una bella foto», conclude Stefano Tonucci.