Tarcisio Manna
Tarcisio Manna

Fano, 4 luglio 2018 - Domenica sera si è sentito male mentre faceva il bagno al mare, nei pressi della foce del Metauro. Ma è stata inutile la corsa in spiaggia del 118. Per l’uomo non c’era più nulla da fare. Ennesima tragedia nelle acque fanesi: la terza in tre giorni, la quarta dall’inizio della stagione. Se n’è andato all’età di 65 anni sul bagnasciuga della spiaggia libera vicino al Camping Fano, Tarcisio Manna, sotto gli occhi attoniti della sorella Carmela che ha provato in tutti i modi a salvarlo. Erano circa le 19.30 quando i due fratelli si sono tuffati in acqua per fare il bagno.

Una nuotata arrivata a dieci, massimo quindici, metri dalla riva. Tutto nella norma. Ma nel rientrare, una ventina di minuti dopo, la donna si è accorta che il fratello faticava a tenere il suo passo. Probabilmente a causa di un malore improvviso. E così è stata lei a trascinarlo faticosamente a riva, dove l’uomo si è accasciato privo di sensi. Immediata è partita la chiamata al 118, la corsa dei sanitari, nel frattempo la sala operativa che avverte la Capitaneria di porto che si precipita anch’essa. Nulla da fare: alle 20.10 il medico non ha potuto fare altro che dichiarare il decesso.

Sarà ora l’autopsia, fissata per domani a dover chiarire le cause di questa morte che aggiunge dolore ad una vicenda già dolorosa. Poco più di un mese fa, infatti, Tarcisio Manna si era già trovato suo malgrado alla ribalta della cronaca, sulle colonne di questo giornale, per una disputa familiare. E’ lui, infatti, l’uomo al centro del caso giudiziario della famiglia divisa per quella che è stata definita «la reclusione di Tarcisio», ricoverato per 72 giorni nel reparto di psichiatria del Santa Croce. Una dolorosa storia di divisione familiare di cui, a febbraio scorso, si era occupata anche la trasmissione Chi l’ha visto?.

Il suo decesso, per un malore, segue quello di altri due signori, pensionati, morti ugualmente mentre facevano il bagno al mare. Domenica, infatti, è accaduto ad un tunisino di 75 anni, residente in Francia, in visita alla figlia che abita a Fano. Era al mare a Ponte Sasso. Il giorno precedente, a Sassonia, si è accasciato un 81enne fanese, residente da anni a Milano.