Quotidiano Nazionale logo
10 mag 2022

Mosaici da tutto il mondo per il lungomare

A Marotta dal 18 al 24 maggio il festival che porterà nella cittadina balneare artisti dalla Turchia alla Germania, fino agli Stati Uniti

di Sandro Franceschetti

Quarantacinque artisti provenienti da oltre 10 nazioni diverse, per dar vita a un collage di mosaici di 50 metri che andrà ad arricchire il lungomare di Marotta. E’ stata presentata ieri la seconda edizione di ‘Mosachiamo la città Festival’, che dal 18 al 24 maggio trasformerà la cittadina balneare cesanense nella capitale del mosaico. Gli artisti arriveranno, oltre che da diverse regioni italiane, da Turchia, Germania, Brasile, Stati Uniti, Francia, Inghilterra, Irlanda, Spagna, Olanda e altri paesi ancora, dando vita ad un evento internazionale di grande impatto; organizzato, col sostegno del Comune, dall’associazione culturale ‘Chiaro Scuro’, che negli ultimi 6 anni, grazie al lavoro delle proprie volontarie e dei propri volontari e alle sue iniziative, ha consentito di decorare con magnifici mosaici quasi due chilometri del lungomare marottese.

A svelare alcuni aspetti dell’originale kermesse, sono state la presidente di ‘Chiaro Scuro’ Caterina Maria Perrone e le sue prime collaboratrici Beatrice Sebastianelli e Cristina Cucchi, affiancate dal sindaco Nicola Barbieri e dal consigliere con delega alla cultura Even Mattioli. "I mosaici ormai contraddistinguono il nostro litorale – ha evidenziato quest’ultimo – e quando l’arte e la cultura diventano strumenti per veicolare valori importanti, in questo caso l’amicizia, devono avere a maggior ragione l’appoggio di un’amministrazione comunale".

Proprio l’amicizia, per l’esattezza, il ‘Nastro dell’Amicizia’, è il tema di questa seconda edizione del Festival, cha ha fatto il proprio esordio a settembre 2020: ogni partecipante realizzerà un’opera di libera ispirazione che dovrà trovare un punto di congiunzione fluido e leggero con l’artista vicino, quello precedente e quello successivo, senza però condizionarlo. "L’obiettivo del progetto – hanno rimarcato le rappresentanti di ‘Chiaro Scuro’ - è fare cultura dando voce ai temi sociali di attualità e realizzare mosaici con materiale di recupero: ceramiche, marmi, vetri ecc". Dal 18 al 22 gli artisti lavoreranno in un laboratorio allestito nel parcheggio di Villa Valentina. Il 23 e il 24, poi, le opere saranno installate in un tratto dei muretti del lungomare a ridosso del Molo lungo 50 metri.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?