Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
15 lug 2022

Non ci sono cantonieri, M5s chiede di assumerli

"Il Comune ha smantellato le squadre di operai ma ora cadono calcinacci anche dal porticato del teatro"

15 lug 2022
Il porticato del teatro transennato per caduta calcinacci dovuti a tiri col pallone. Nessuno interviene perché il Comune non ha più operai per il pronto intervento
Il porticato del teatro transennato per caduta calcinacci dovuti a tiri col pallone. Nessuno interviene perché il Comune non ha più operai per il pronto intervento
Il porticato del teatro transennato per caduta calcinacci dovuti a tiri col pallone. Nessuno interviene perché il Comune non ha più operai per il pronto intervento
Il porticato del teatro transennato per caduta calcinacci dovuti a tiri col pallone. Nessuno interviene perché il Comune non ha più operai per il pronto intervento
Il porticato del teatro transennato per caduta calcinacci dovuti a tiri col pallone. Nessuno interviene perché il Comune non ha più operai per il pronto intervento
Il porticato del teatro transennato per caduta calcinacci dovuti a tiri col pallone. Nessuno interviene perché il Comune non ha più operai per il pronto intervento

Transennato da giorni il porticato del teatro della Fortuna per la caduta di calcinacci. "Le segnalazioni dei cittadini sulla mancanza di piccole manutenzioni nelle opere pubbliche piovono da ogni angolo di Fano" denunciano i consiglieri del Movimento 5 Stelle di Fano, che puntano il dito sul porticato del teatro diventato terreno di gioco a calcio per molti bambini. "Quando ad essere vittima di questa trascuratezza è perfino un edificio monumentale nella piazza principale della città – scrivono Tommaso Mazzanti, Francesco Panaroni e Giovanni Fontana - significa che si sono superati i limiti". Il nastro usato dai vigili urbani per transennare l’area, col vento di questi giorni si è spezzato e l’originale chiusura è stata ripristinata utilizzando la sedia di un bar. "Ecco il risultato dello smantellamento della squadra di operai comunali che non ha finora trovato una adeguata compensazione nell’affidamento di appalti a terzi per le piccole manutenzioni ordinarie, anche perché vi sono destinate a bilancio risorse del tutto insufficienti e ridicole. Così, per tagliare al massimo le spese nel breve termine, poi si è costretti a stanziare somme ben più sostanziose per le manutenzioni straordinarie, che dopo anni di incuria si rendono improrogabili. Riteniamo che questo modo di gestire i soldi dei cittadini sia irresponsabile". In tema di strade "per la loro manutenzione si attiverà una convenzione con la Regione da oltre 1,5 milioni di euro in due anni, di cui verificheremo la funzionalità - concludono i 5 Stelle -. Per il resto, se non fosse possibile ricostituire una squadra interna al Comune di pronto intervento efficiente e tempestivo, che Pesaro e Senigallia hanno avuto la lungimiranza di mantenere, occorrerà valutare ad esempio la possibilità di affidare le attività di manutenzione ad una società interna. Si deve fare una scelta".

ti.pe.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?