Patrick Mencoboni, i ricordi e i fiori sul luogo dello schianto
Patrick Mencoboni, i ricordi e i fiori sul luogo dello schianto

Fano, 14 gennaio 2020 - Mazzi di fiori e un palloncino a forma di cuore, poi un modellino di una moto da corsa rossa. Così gli amici di Patrick Mencoboni, il gommista fanese padre di un bimbo di cinque anni deceduto a 24 anni in un tragico schianto la notte tra sabato e domenica, hanno voluto testimoniare il loro affetto, sul luogo dell’incidente, a Cucccurano, a ridosso della Flaminia. Tra i petali di un cuscino di fiori bianchi, adornato da fiocchi dello stesso colore, un messaggio scritto su un bigliettino di cartoncino verde: “Non riesco ancora a crederci, perché proprio te? Ci hai lasciato un vuoto indescrivibile. Voglio che tu sappia che sei stato un amico unico, sempre disponibile, altruista. Uomo e padre responsabile, pieno di obiettivi. Rimarrai per sempre nei nostri ricordi più belli”.

Patrick , l'addio al giovane papà tra musica e rombo dei motori / FOTOVIDEO

I paletti divelti e lo sportello sfondato di un contatore dell’acqua, a ridosso della trafficata arteria, raccontano dello schianto fatale di sabato sera. E sebbene intorno la vita abbia ripreso a scorrere come sempre, tra le auto che sfrecciano e la gente che passa trafelata, sul luogo c’è un costante andirivieni di amici e conoscenti di Patrick. Il sindaco, Massimo Seri, che abita nelle vicinanze, ha fatto sapere che sono in fase di progettazione accorgimenti per rendere la strada più sicura, anche se si dovranno attendere i tempi tecnici. “Colgo l’occasione per esprimere, oltre che da sindaco anche da padre, tutto il mio affetto e la mia vicinanza alla famiglia, colpita da questo improvviso e grave lutto”.