L'assessore all'Ambiente Samuele Mascarin con i rappresentanti di Enel Green Power
L'assessore all'Ambiente Samuele Mascarin con i rappresentanti di Enel Green Power

Fano, 9 gennaio 2019 - A Fano il Canale Albani rimarrà in secca per quattro settimane. Da lunedì 14 gennaio, infatti, partirà l'intervento di pulizia del corso d'acqua nel tratto tra via IV Novembre e la centrale idroelettrica della Liscia. I lavori sono eseguiti da Enel Green Power, che ha la gestione del Canale, e dureranno circa 4 settimane, per un costo di 70 mila euro.

Ad annunciarlo l'assessore all'Ambiente Samuele Mascarin insieme all'ingegnere Mariano Marini ed Eriberto Casadidio di Enel Green Power.

Durante le quattro settimane saranno l'abbattuti 27 alberi malati o pericolosi, che si trovano all'interno dell'alveo, riparate parti dell'argine e sostituita, dove necessario, la recinzione.

Nel periodo in cui il Canale sarà prosciugato i 22 uccelli anatidi, reintrodotti a luglio 2018, saranno gestiti e curati, lungo lo stesso corso d'acqua, dall'associazione Passeggi Canale Albani, nata a seguito del protocollo d'intesa siglato tra Comune e Enel Green Power.

Al termine della pulizia e della manutenzione del Canale, il corso d'acqua potrà ospitare un nuovo gruppo di volatili tra cui il cigno nero Ugo che, nel frattempo, ha messo su famiglia.