TIZIANA PETRELLI
Cronaca

Fano, scarichi abusivi di acque reflue: sequestri e denunce a Bellocchi

Sessanta tra controlli ispettivi e campionamenti della Guardia Costiera hanno portato a mettere i sigilli a 11mila metri quadrati di aree aziendali lungo i corsi d'acqua che finiscono in mare

Sigilli ad un'area industriale

Sigilli ad un'area industriale

Fano (Pesaro e Urbino) 29 giugno 2023 - Scarichi abusivi di acque reflue industriali, mancato rispetto della normativa in materia di acque meteoriche di dilavamento dei piazzali industriali, depositi incontrollati di rifiuti, sforamento valori tabellari di scarico… Sono questi alcuni degli illeciti ambientali accertati nel comune di Fano dalla Guardia Costiera di Pesaro che, negli ultimi sei mesi, ha effettuato controlli e campionature nella zona industriale Bellocchi, posta in prossimità del canale Albani e del fiume Metauro.

Sessanta tra controlli ispettivi, ricognizioni, sopralluoghi, acquisizioni documentali, campionamenti effettuati con il supporto dell’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale di Pesaro che hanno fatto emergere l’esistenza di diversi stabilimenti industriali che operavano in maniera non conforme rispetto alle relative autorizzazioni ambientali rilasciate. In totale sono stati sequestrati oltre 11.0000 metri quadrati di aree aziendali ubicate lungo i corsi d’acqua che si immettono in mare, interessate dal mancato rispetto della normativa ambientale. E denunciati tutti i responsabili delle violazioni. Nel frattempo sono state avviate le procedure di bonifica dei siti inquinati e inquinanti.