Gli agenti sono riusciti a fermare il veicolo dopo un breve inseguimento
Gli agenti sono riusciti a fermare il veicolo dopo un breve inseguimento

Fano 17 gennaio 2020 - Molto più che un bicchiere. Aveva un tasso alcolemico 5 volte superiore al limite il 48enne fanese fermato dalla Polizia. Ieri infatti, una pattuglia ha intercettato un' Audi
A3
che zigzagava pericolosamente sulla carreggiata Sud dell’ A14, nel tratto Cattolica- Pesaro e andava a sbattere ripetutamente contro il NewJersey centrale. Il mezzo, tra l’altro, era stato segnalato
numerosi altri automobilisti presenti sulla stessa direttrice di marcia, spaventati dalle pericolose manovre del conducente.

L’auto è stata bloccata dopo il casello di Fano in seguito a un breve inseguimento. Gli agenti sono stati costretti a mettere in sicurezza prima il flusso veicolare sopravveniente e poi l’auto stessa, riuscendo così a evitare un incidente con conseguenze potenzialmente disastrose.  Il mezzo in questione era già stato notato sulla A 14 all’altezza di Cattolica spostarsi in maniera imprevedibile e pericolosa sulle tre corsie di scorrimento, arrivando ad impegnare anche l’area di emergenza.

Il conducente, una volta sottoposto ai controlli di rito faticava persino a mantenere l’equilibrio. La conferma è arrivata dagli esami, che hanno registrato un tasso alcolemico di 2, 48 g/l, cioè 5 volte superiore al limite. All'uomo è stata ritirata la patente di guida ed è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza. Un reato punibile con l’arresto da 6 mesi a un anno e l’ammenda da 1.500 a 6.000 euro. Per quanto riguarda il veicolo, risultato di sua 
proprietà, è stato sottoposto al sequestrato per la successiva confisca.