Un ristorante
Un ristorante

Fano, 23 marzo 2020 - Acquista una cena adesso con una moneta virtuale e quando sarà finita l’emergenza  quella cena varrà il quaranta per cento in più. Si chiama “RistoBank” ed è un vero e proprio patto tra cliente e ristoratore senza scopo di lucro ma con benefici per tutti. Un progetto nazionale, ma che nasce nelle Marche, su idea dell’agenzia di comunicazione Engenia di Fano e con il sostegno del pastificio Latini di Osimo. Il tutto con una moneta virtuale, il Ristocoin. Come funziona? Chiunque abbia voglia di acquistare in anticipo una cena per sostenere il proprio ristorante “amico”, dovrà collegarsi all'interno del portale www.ristocoin.it ed entrare nella scheda del ristorante per scegliere il “taglio” dei RistoCoin che intende acquistare. Si parte da un minimo di 10 euro fino ad un massimo di 100 euro.

Una volta effettuato il pagamento del taglio scelto, il cliente si ritroverà nel proprio profilo personale un saldo RistoCoin con un plusvalore di +40%. Acquistando ad esempio il taglio da 50 euro, si riceveranno di fatto 70 RistoCoin che, alla riapertura dei ristoranti, avrà il potere di acquisto pari a 70 euro. Quando i ristoranti riapriranno alla scadenza dei nuovi termini del Decreto del Presidente del Consiglio, coloro che hanno acquistato i RistoCoin potranno utilizzarli presso il ristorante (o i ristoranti) scelti, previa prenotazione. “Vogliamo così far fronte – spiegano Carla Latini e Giovanni Mastropasqua, direttore marketing di Engenia - alla grande crisi economica che ha colpito tutti i settori e in particolar modo il mondo della ristorazione. Il sistema permette di acquistare un pranzo o una cena in modalità pre-pagata con una moneta virtuale RistoCoin che aumenta la capacità di spesa del 40%. Come ormai tutti sanno, un ecosistema finanziario che ruota attorno alla ristorazione rischia il collasso se non arrivano interventi governativi proporzionali ai danni che questo blocco sta causando. In un momento storico straordinariamente inconsueto come quello che stiamo vivendo, abbiamo voluto promuovere un'iniziativa che vuole lanciare un segnale di ottimismo. Uno strumento utile e divertente per far girare l'economia con un vantaggio per tutti in un perfetto accordo strategico win win».

Il fine di questo progetto – aperto gratuitamente a tutti i ristoranti d'Italia – è unicamente quello di simulare un momento di normalità, sostenendo i ristoratori e i loro ristoranti attraverso i RistoCoin, una moneta virtuale che sancirà a breve un nuovo indissolubile patto di amicizia tra il cliente e il ristoratore. A partire dal 23 marzo, acquistando RistoCoin, il cliente farà una vera e propria promessa di acquisto, ricevendo in cambio il 40% di valore in più rispetto a quanto versato- Fondamentale il contributo del pastificio Latini di Osimo, una delle aziende storiche del made in Marche nel mondo, un simbolo della pasta marchigiana di qualità. Engenia invece è un'azienda che si occupa di marketing enogastronomico, già nota per aver sfidato in passato il colosso Tripadvisor con il portale enogastronomico Oraviaggiando e con il relativo sistema di verifica delle recensioni con scontrino, tanto reclamato dal mondo turistico e mai sviluppato dall'azienda americana. I soci fondatori di Engenia, Giovanni Mastropasqua (Direttore Marketing) e Giovanni Blasi (Direttore tecnico web), da circa 10 anni lavorano a stretto contatto con il mondo turistico italiano.