Fano (Pesaro e Urbino) 27 aprile 2018 - Fano ancora alla ribalta nazionale. Doppio appuntamento in diretta Rai questa mattina, grazie alla troupe del programma  “Buono a Sapersi” condotto da Elisa Isoardi (FOTO).  Stamane infatti la trasmissione in onda tutte le mattine, dal lunedì al venerdì alle 11.05 su RaiUno ha parlato di 'Sgombro', pesce azzurro e ricco di Omega 3, utile per chi soffre di  rizoartrosi, una forma di artrosi dovuta al consumo dell’articolazione alla base del pollice.

Claudio Brinati, esperto ittico, ha illustrato le caratteristiche dello sgombro dando consigli su come pulirlo e cucinarlo; Maristella Marchetti, nutrizionista, ne ha descritto le proprietà benefiche con un occhio alle cotture più salutari mentre il Professor Mauro Galeazzi, Ordinario di Reumatologia all’Università degli Studi di Siena, ha motivato la relazione tra lo sgombro e la rizoartrosi, soffermandosi sulle cause e sulle cure di questa patologia. Poi è stata la volta di Bonetta Dell'Oglio, maestra di cucina, che ha spiegato come realizzare tre varianti di panini con lo sgombro. Le ha fatto eco la collega Anna Maria Palma che, invece ha proposto una originale variazione con la granella di pistacchio.

LE telecamere di Buono a Sapersi in città

Poi il collegamento da Fano con l’inviato Ivan Bacchi per scoprire la preparazione dei filetti di sgombro sott’olio, e uno con Claudio Guerrini da Bari, per seguire il primo Open day dell’agricoltura, organizzato da Coldiretti.

Due i collegamenti dalla Città della Fortuna. Nel primo si vede l’inviato Ivan Bacchi sul molo e in compagnia di Roberto Agostini, parla delle caratteristiche degli sgombri e delle modalità di pesca mentre Roberto è intento a scaricare cassette di sgombri dalla sua barca. Il pescatore fanese poi ha mostrato anche le reti necessarie per pescare gli sgombri. 

Nel secondo collegamento invece Ivan Bacchi si trova all'interno de sullo stesso molo ma ad alcuni metri di distanza. Introduce Antonio Scarantino, chef del Ristorante AlMare di Fano,  che ha illustrato, sotto un gazebo e ad una postazione di lavoro, come si sfiletta lo sgombro facendo vedere, tra le altre cose, anche il coltello sfilettatore e la pinzetta per deliscare. La diretta è proseguita, poi, con l'inserimento dei filetti nei vasetti di vetro assieme agli altri ingredienti. Infine l'impiattamento: i filetti in due diversi modi (con composta di cipolle rosse e foglie di alloro fritte, e su fusilloni). 

ti.pe.