"In questo momento siamo molto soddisfatti". Così mister Marco Alessandrini dopo che la sua Alma ha battuto in casa per 2-0 il Ravenna nell’andata dei playout di serie C. "E’ un risultato che probabilmente poteva essere ancora più ampio però già il fatto di non aver subìto il gol è molto importante. Però al di là del risultato che sappiamo benissimo che può avere il suo valore in questo...

"In questo momento siamo molto soddisfatti". Così mister Marco Alessandrini dopo che la sua Alma ha battuto in casa per 2-0 il Ravenna nell’andata dei playout di serie C. "E’ un risultato che probabilmente poteva essere ancora più ampio però già il fatto di non aver subìto il gol è molto importante. Però al di là del risultato che sappiamo benissimo che può avere il suo valore in questo momento, dobbiamo fare un’altra gara quindi non possiamo né gioire né esaltarci più di tanto. Comunque devo fare i complimenti alla squadra per l’atteggiamento, per la prestazione, per la disponibilità di questo gruppo e non parlo solo degli undici, ma di tutti quanti che hanno cercato e voluto con tutte le loro forze questa vittoria". Il tecnico aggiunge: "Nel primo tempo ci sono state delle difficoltà climatiche, di ritmo perché faceva molto caldo, c’era un po’ di timore perché dovevamo vincerla e non scoprirci. Una serie di situazioni che hanno fatto sì che la squadra a volte sembrasse contratta, il gol ci ha sbloccato". Interviene anche Samuele Parlati che commenta il suo gol: "Sono abbastanza contento sia per il gol che per la vittoria della squadra, sono quelle giocate che riescono raramente, ma va bene così". Il numero 18 granata continua: "Non è stato facile, il caldo si faceva sentire, però noi abbiamo combattuto per bene anche perché ci preparavamo per queste due partite da circa un mese, quindi siamo arrivati pronti". Conclude Riccardo Barbuti, l’autore del secondo gol: "Siamo felici per questo, ma come ho detto ai ragazzi non dobbiamo festeggiare, non dobbiamo assolutamente mollare la presa, dobbiamo sempre pensare alla partita di martedì perché il Ravenna è una squadra esperta, è forte, ha dei giocatori che ci possono mettere in difficoltà, quindi non abbiamo fatto assolutamente nulla ancora". Per il numero 27 del Fano quello segnato contro il Ravenna è il nono gol stagionale in una partita decisiva: "Ma al gol non ci penso, la cosa più importante è la salvezza".

b.t.