Fano (Pesaro e Urbino) 16 gennaio 2018 - Quattro fanesi ad un passo dal sogno. È svanito di un soffio il successo dell’Italia nel mondiale under 24 di ultimate frisbee, a Perth, in Australia. Gli azzurri hanno ceduto 15-13 agli Stati Uniti dopo aver resistito fino al 13 pari e dopo aver mancato il 14 pari per qualche centimetro.


Due punti di distanza dall'oro in una competizione iridata per i ragazzi italiani, tra cui anche quattro fanesi: Luca Valentini ('97), Alberto Tonelli ('94) e i fratelli Bruno e Tobias Mine (rispettivamente del '94 e '96) portano così nella città della Fortuna una medaglia d'argento che rende assolutamente fieri tutti i tifosi che li hanno sostenuti. Luca Valentini e Tobias Mine, giocano infatti per l'Ultimate Frisbee Fano Association mentre Alberto Tonelli e Bruno Mine, dopo essere cresciuti come atleti nella compagine fanese, da qualche anno militano nelle fila dei bolognesi del CUSB. Luca era alla prima esperienza in nazionale mentre gli altri sono dei veterani: Bruno e Tobias sono considerati tra i più forti in Italia.

La foto della Nazionale pubblicata dai ragazzi in Australia


Per arrivare in finale l’Italia ha superato nel girone Taipei, Austria e Giappone, ha perso contro Germania e Gran Bretagna e Usa, e poi vinto con Colombia e Giappone nei ripescaggi. In semifinale gli azzurri hanno piegato nettamente la Germania 15-7 per conquistare la prima finale della storia. Dopo 18 mesi di preparazione a questo evento, è già un grande risultato e da casa in diretta streaming familiari, amici e sostenitori hanno esultato, sofferto e vissuto grandi emozioni insieme. La scena più bella: vedere i ragazzi felici a fine partita abbracciarsi soddisfatti del risultato sapendo di aver dato tutto. Ora si aspetta il ritorno degli atleti in Italia per i festeggiamenti!


L’ultimate frisbee è uno sport riconosciuto dal Cio nel 2015 e diffuso in 60 Paesi del mondo. Uno dei valori è il fair play, tanto che gli incontri si disputano senza arbitro. E l’Italia da anni è ai vertici a livello giovanile per un movimento che ha società e atleti affiliati in una decina di regioni.