Un momento del match (fotoPrint)
Un momento del match (fotoPrint)

(Fano, 11 dicembre 2018 – Il 71esimo derby di campionato partorisce uno 0-0 di ‘legno’.

Partita bloccatissima in cui le difese prevalgono sistematicamente sugli attacchi e in cui i due portieri Tomei e Voltolini finiranno per non sporcarsi mai i guanti.

La Vis blocca l’emorragia di cinque sconfitte consecutive nel derby con un punticino, ma rimanda quell’exploit a Fano che manca da 30 anni.

I granata, nonostante i 10 punti di svantaggio sui pesaresi mantengono quell’imbattibilità sulla Vis che dura dal secolo scorso.

È stato un derby partorito nel ricordo e nella commozione. Con i ventidue in campo che scendono sul terreno di gioco con un lungo striscione che ricorda le vittime della recente tragedia della discoteca di Corinaldo, così come lo ricordano le due curve con altrettanti striscioni sottolineati da applausi scroscianti su ambo i fronti.

Il primo tempo scivola via in una prolungata fase di studio in cui le difese hanno sistematicamente la meglio sui due reparti offensivi che si limiteranno alle sterili conclusioni di Ferrante da un lato e di Hadziosmanovic dall’altro.

Nella ripresa fa qualcosina di più il Fano con Selasi e Filippini che si ritagliano occasioni potenziali in area, ma non centrano la porta. Peggio la Vis, ingabbiata in un secondo tempo in cui non riuscirà mai ad andare al tiro.

Il Fano però si ritrova il match-point al 90esimo: quando Gennari stende Filippini al limite dell’area e viene punito col cartellino rosso. Lazzari però non centra la porta da golosa posizione.

E’ l’ultimo sussulto di uno 0-0 poverissimo di emozioni. Le due squadre continuano a muovere la classifica e proveranno a fare altrettanto sabato. Quando la Vis ospiterà il Teramo e il Fano sarà a Verona in casa della Virtus Vecomp.

Il tabellino

FANO – VIS PESARO 0-0

FANO (3-5-2): Voltolini; Sosa, Celli, Magli; Vitturini, Selasi (21’st Ndiaye), Lazzari, Lulli, Diallo; Filippini, Ferrante. All. Epifani.

VIS PESARO (3-4-3): Tomei; Pastor, Briganti, Gennari; Petrucci, Paoli, Botta (18’st Marchi), Hadziosmanovic; Olcese (45’st Gianola), Diop, Buonocunto (18’st Balde). All. Colucci.

Arbitro: Meleleo di Casarano.

Note: spettatori 2100 circa (2048 paganti di cui 470 pesaresi). Espulso Gennari al 42’st per fallo su chiara occasioni da gol. Ammoniti Vitturini, Petrucci, Celli.