Carmelo Gioffrè, tecnico del Fano: turnover obbligato in vista della doppia trasferta abruzzese
Carmelo Gioffrè, tecnico del Fano: turnover obbligato in vista della doppia trasferta abruzzese
È un Fano assai speranzoso e ben motivato quello che oggi pomeriggio sul neutro di Pineto affronterà il Castelnuovo Vomano nella gara di recupero della seconda giornata rinviata il 26 settembre scorso a causa dell’infortunio dell’arbitro Fantozzi di Civitavecchia: si ripartirà dal 14’, cioè dal momento in cui è stata interrotta la partita (sullo 0-0). La vittoria di domenica sul Castelfidardo, la prima stagionale nelle uniche tre partite ufficiali finora disputate, è servita a dare un po’ di entusiasmo alla truppa granata che questa settimana è sottoposto ad un tour de force con una doppia...

È un Fano assai speranzoso e ben motivato quello che oggi pomeriggio sul neutro di Pineto affronterà il Castelnuovo Vomano nella gara di recupero della seconda giornata rinviata il 26 settembre scorso a causa dell’infortunio dell’arbitro Fantozzi di Civitavecchia: si ripartirà dal 14’, cioè dal momento in cui è stata interrotta la partita (sullo 0-0). La vittoria di domenica sul Castelfidardo, la prima stagionale nelle uniche tre partite ufficiali finora disputate, è servita a dare un po’ di entusiasmo alla truppa granata che questa settimana è sottoposto ad un tour de force con una doppia trasferta in Abruzzo, oggi a Pineto e domenica a Chieti. Sarà proprio la condizione fisica a giocare un ruolo determinante in questo confronto odierno contro il Castelnuovo Vomano che ha faticato non poco domenica scorsa a pareggiare contro la Vastese una gara che si era messa subito in salita. Entrambi i tecnici dovranno, dunque, centellinare le forze per reggere il ritmo di una gara che si annuncia quanto mai aperta ad ogni risultato. Mister Carmelo Gioffré aveva già fatto sapere che avrebbe fatto a meno di un match infrasettimanale in questo momento del campionato, a causa di un Fano ancora in ritardo proprio nella condizione atletica, ma al tempo stesso non ha nessuna intenzione di crearsi un alibi.

"Vorrà dire – ha detto il tecnico dell’Alma – che daremo la possibilità di mettere più ritmo nelle gambe di chi non ne ha. Dovremo trasformare questa situazione non facile per crescere maggiormente nel ritmo gara, visto che ancora accusiamo qualche pausa di troppo". Proprio per questo è assai probabile che Gioffrè schieri, almeno in partenza, lo stesso undici di domenica contro il Castelfidardo, per dare modo cioè a gente come Antezza o Esposito, che è in ritardo di preparazione, di mettere più minuti nelle gambe, salvo poi, a partita in corso, effettuare un turn over che dovrebbe essere piuttosto sostanzioso. Nel Fano l’unico assente sarà ancora il difensore Gigli, come pure nel Castelnuovo Vomano dovrebbe mancare l’ex centrale granata Terrenzio: entrambi sono infortunati.

Tra i padroni di casa poi ballottaggio tra Ragni e Petronelli. Questa dovrebbe essere l’ultima partita che i neroverdi disputano a Pineto, prima di ritornare a giocare le partite casalinghe nel loro stadio "Comunale". Così in campo, a Pineto, stadio "Mariani-Pavone" ore 15.

Così in campo

Castelnuovo Vomano (4-2-3-1): Greis; Cangemi, Orlando, Casimirri, Sanseverino; Marianeschi, Alfieri; D’Egidio, Emili Lor., Ragni (Petronelli); Ripa. A disp. Natale, Pulsoni, Ludovici, Emili Leo., Corticchia, Foglia, Petronelli, Camara, Modugno. All. Di Fabio.

Fano Alma Juve (4-2-3-1): Tzafestas; Gualtieri, Delli Carri, Vavassori, Del Rosso; Likaxhiu, Antezza; Tortori, Casolla, Esposito; Broso. A disp. Tolomeo, Zanolla, Pierpaoli, Mainardi, Martignetti, Manè, Fontana, Zanni, Badr. All. Gioffrè.

Arbitro: Claudio Giuseppe Allegretta di Molfetta, assistenti Gianpiero Salvemini e Fabio Cantatore di Molfetta.

Silvano Clappis