Quotidiano Nazionale logo
28 apr 2022

Casolla e la strada per la salvezza "Fano, altre due vittorie ed è fatta"

Ieri il Vastogirardi ha pareggiato 1-1 nel recupero contro il Pineto staccando in classifica i granata

Casolla riceve indicazioni dall’allenatore Catalano
Casolla riceve indicazioni dall’allenatore Catalano
Casolla riceve indicazioni dall’allenatore Catalano

Quota 44 indicata finora come garanzia di salvezza diretta potrebbe non bastare più. Il fatto di avere due squadre già retrocesse, come Aurora Alto Casertano e Nereto, che ormai da tantissimo tempo non fanno più risultati ed hanno pochissimi punti in classifica, non ha fatto altro che incrementare il bottino delle altre squadre per cui i 44 punti che si pensava potessero bastare per ritenersi salvi rischiano di non essere sufficienti. Quando mancano quattro gare al termine del campionato, ci sono ben sei squadre nell’arco di cinque punti: si va dai 38 punti dell’Alma (senza contare il Montegiorgio che è appena dietro a 37) fino ai 43 di Notaresco e Chieti, con in mezzo Matese, Castenuovo Vomano e Vastogirardi; tutte squadre che possono benissimo arrivare e superare la fatidica quota 44 la quale, appunto, diventa un traguardo che una volta raggiunto potrebbe rivelarsi del tutto insufficiente a garantire la salvezza senza passare per la forche caudine dei playout. Ci sono quattro partite e 12 punti in palio per un’Alma che deve affrontare, alla ripresa del campionato domenica 8 maggio prossimo, nell’ordine Nereto (già retrocesso), Atletico Fiuggi, Vastogirardi e Porto d’Ascoli. Da questi scontri dovrebbero uscire quei punti necessari per evitare lo spareggio finale. "Di tabelle ne facciamo ogni giorno – dice scherzando capitan Francesco Casolla – bisogna però cercare di fare i punti sul campo. Io dico che bisogna fare al più presto due vittorie per poter vedere la salvezza". Il 30enne attaccante di Cattolica guarda al prossimo match casalingo proprio contro il retrocesso Nereto per riprendere subito la strada di fare punti. "La sconfitta a Recanati non ci voleva – commenta il bomber granata – e non ci aspettavamo un risultato del genere. Loro si sono dimostrati forti, ma gli episodi ci hannpo penalizzato". Il capitano dell’Alma guarda però al futuro con un certo ottimismo. "Io dico che due vittorie potrebbero anche bastare. Dobbiamo affrontare quattro squadre che sono tutte alle nostra portata per cui a 44 punti ci si dovrebbe arrivare. Magari poi se riuscissimo a fare anche un punticino, tanto di guadagnato". Ieri pomeriggio, frattanto, la squadra ha ripreso ad allenarsi alla Trave.

Recupero. Risultato poco favorevole al Fano nel recupero della 25ª giornata tra Vastogirardi e Pineto di ieri. Il match è terminato 1-1 con entrambe le reti nel primo tempo. Sono andati in vantaggio gli ospiti al 14’ con Romano, mentre il pareggio dei giallocelesti è arrivato al 36’ con Alagia. Grazie a questo punticino guadagnato il Vastogirardi stacca il Fano in classifica di due lunghezze, in attesa di recuperare le altre due gare contro la capolista Recanatese e il Montegiorgio che lotta per la salvezza.

La nuova Classifica: Recanatese* 61, Trastevere e Tolentino 54, Fiuggi 47, Vastese e Porto d’Ascoli 46, Pineto e Sambenedettese 45, Notaresco e Chieti 43, Matese 42, Castelnuovo Vomano 41, Vastogirardi** 40, Fano 38, Montegiorgio* 37, Castelfidardo 34, Nereto 12, Alto Casertano 7. ** due gare in meno, * una gara in meno. Prossimo recupero domenica 1° maggio ore 15,00: Vastogirardi-Recanatese.

sil.cla.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?