Quotidiano Nazionale logo
3 apr 2022

"Fano, non fidarti di questa Aurora"

Oggi alle 14,30 partita fondamentale in chiave salvezza, Catalano avvisa i suoi: "Avversari baldanzosi"

Il Fano oggi pomeriggio al "Mancini" contro l’Aurora Alto Casertano deve solo vincere per poter riaprire i giochi, ancora complicati, della salvezza diretta. Impresa non impossibile, visto che l’Alto Casertano è ultimo in classifica, ma la gara è da prendere con le molle perché il rischio è alto e la beffa può essere dietro l’angolo. Vedi alla voce Nazionale di Mancini. Mister Raimondo Catalano, giustamente, ne fa quindi fa il controcanto: "Questa squadra verrà a Fano a giocare in modo spensierato – dice il tecnico barese – sulla scia dell’entusiasmo e forte del 5-0 rifilato mercoledì al Nereto. Non dobbiamo assolutamente prendere la gara sotto gamba. I nostri avversari hanno fatto 2 gol alla Samb, hanno pareggiato col Tolentino, perso 1-0 a Pineto, pareggiato col Castelnuovo Vomano, quindi hanno dimostrato che sarebbe un grosso errore sottovalutarli". Come si fa, quindi, ad affrontare un avversario del genere, mister Catalano lo spiega così: "Noi dobbiamo essere bravi a capire come affrontare la gara nel migliore dei modi, cercando alla fine di arrivare alla vittoria". Anche il Fano arriva a questo scontro forte dell’impresa di Tolentino. "Contro i cremisi, mercoledì scorso abbiamo fatto un’ottima partita, – prosegue l’allenatore dell’Alma – sono contento perché ritengo che la squadra abbia meritato il risultato, dimostrato di avere grande spirito e compattezza, giocando bene la fase difensiva, ma adesso dobbiamo solo concentrarci su questa gara contro l’Alto Casertano che, come detto, nasconde tante insidie".

Venendo alla probabile formazione, l’Alma dovrà rinunciare a Broso, squalificato per una giornata, dopo l’espulsione di mercoledì a Tolentino e a Herrera ancora alle prese con problemi fisici. Dovrebbero aver recuperato Zanolla e Casolla (foto), con quest’ultimo chiamato a prendere il posto di Broso al centro dell’attacco granata. Le indicazioni sono tutte per una riconferma della squadra che ha espugnato il "Della Vittoria", magari anche giocando con qualche under in più. All’andata finì 2-0 per il Fano (Casolla e Likaxhiu), ma sulla panca c’era Cappellacci e i campani erano in fase discendente. Altra storia insomma. Prezzi d’ingresso davvero popolari e botteghino aperto fino all’inizio della gara.

Così in campo, stadio "Raffaele Mancini", ore 15.

ALMA JUVE (4-3-3): Olivieri; Tomassini, Vavassori, Karkalis, Del Rosso; Likaxhiu, Scoppa, Zanni; Varriale, Casolla, Tortori. A disp. Tzafestas, Zanolla, Manè, Trillò, Serges, Ricci, Czornomaz, Riggioni, Falivene. All. Catalano.

AURORA ALTO CASERTANO (4-3-3): Vitiello; Di Stasio, Monteleone, De Carlo, Mema; Illuminato, Mancino, Amabile; Finetti, Romeo, Maydana. A disp. Cusimano, Bottiglieri, Longobardo, Jara, Balsamo, Abitino, D’Orta, Megaro,Valentino. All. Mancino, in panchina Di Costanzo.

Arbitro: Leonardo Di Mario di Ciampino, assistenti Giampaolo Jorgji di Albano Laziale e Bruno Dattilo di Roma 1.

Silvano Clappis

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?