Quotidiano Nazionale logo
14 apr 2022

Fano obbligato a diventare grande Con il Trastevere gara senza ritorno

Passaggio salvezza cruciale per i granata contro i secondi della classe (ore 15), Tortori chiede spazio

Tortori, esterno offensivo che quest’anno ha risolto più di una partita
Tortori, esterno offensivo che quest’anno ha risolto più di una partita
Tortori, esterno offensivo che quest’anno ha risolto più di una partita

L’Alma va a caccia di punti oggi pomeriggio al "Mancini" (calcio d’inizio alle 15,00) contro il Trastevere, formazione seconda in classifica ormai da tempo immemorabile e vana inseguitrice della capolista Recanatese. Tutto fa brodo in casa granata per rimpinguare una classifica che ha bisogno di arrivare almeno a quota 44 punti che potrebbe rappresentare, quasi sicuramente, la salvezza diretta. Quando mancano sette gare da disputare il Fano di punti ne ha 35 e dunque ha l’assoluta necessità di fare risultato anche contro una "grande" di questo girone come è oggi il Trastevere.

La squadra romana si è rimessa in carreggiata dopo che a inizio anno aveva accusato qualche battuta a vuoto di troppo e si presenta ora a Fano con una striscia positiva di cinque risultati utili, tre vittorie e due pareggi, che ha definitivamente fatto dimenticare lo 0-3 rimediato il 6 marzo scorso nello scontro diretto con la Recanatese. Big match che ha indirizzato le sorti del torneo in favore dei leopardiani. Per tornare allo scontro odierno, il tecnico del Trastevere Mauro Mazza non si fida dei granata: "Dobbiamo stare concentrati su questa gara contro il Fano – ha detto alla vigilia il tecnico dei romani – perché si tratta di un brutto cliente ed ha una rosa di assoluto livello". Da parte sua mister Catalano sa che dovrà puntare a vincere se vorrà tenere in vita le speranze di salvezza. Potrà farlo affidandosi ad una squadra che potrebbe essere leggermente modificata rispetto a quella che ha giocato quattro giorni fa a Pineto. Assente l’infortunato Herrera, dovrebbe rientrare fin da primo minuto il centrale difensivo Gabriele Vavassori, autore della rete del pareggio nell’extra-time, al posto di Manè, come pure si dovrà cercare di far posto a Loris Tortori, l’esterno offensivo che ha scontato la sua giornata di squalifica. Il predicato ad uscire, in questo caso, potrebbe essere Varriale, oppure il centravanti Broso, a seconda di come mister Catalano intenderà impostare il reparto offensivo, mentre in mezzo al campo ballottaggio tra Likaxhiu e Trillò con preferenze per l’albanese. A guidare l’attacco ospite ci sarà invece quel Giordano Fioretti, 36 anni, che dal 2016 al 2019 è transitato a Fano, vestendo la maglia granata 59 volte e segnando 8 reti. Un passaggio in chiaro-scuro il suo negli anni della Serie C. Botteghino dello stadio oggi pomeriggio prima della partita dalle 13 alle 15.

Così in campo, stadio "Mancini" ore 15.

ALMA JUVE (4-3-3): Tzafestas; Zanolla, Vavassori, Karkalis, Del Rosso; Likaxhiu, Scoppa, Zanni, Varriale, Casolla, Tortori. A disp. Stefanelli, Tomassini, Trillò, Manè, Ricci, Serges, Broso, Czornomaz, Palazzo. All. Catalano.

TRASTEVERE (4-3-3): Semprini; Ilari, Tarantino, Lo Porto, Laurenzi; Lapenna, Massimo, Sannipoli; Macrì, Fioretti, Corsetti. A disp. D’Alessandro, Chinappi, Pasqualoni, Giordani, Crescenzo, Bay, Valentini, Calderoni, Proia. All. Mazza.

Arbitro: Francesco Lipizer di Verona, assistenti Daniele Antonicelli di Milano, Cristiano Annoni di Como.

Silvano Clappis

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?