Quotidiano Nazionale logo
15 apr 2022

"La vittoria del gruppo"

Catalano: "Abbiamo costruito limitando i loro centrocampisti, bravi tutti"

Likaxhiu, vinto il duello a centrocampo
Likaxhiu, vinto il duello a centrocampo
Likaxhiu, vinto il duello a centrocampo

Il primo sole fa uscire tutti dalla sala stampa. Mister Catalano va subito al sodo. "Vittoria meritata per quella che è stata la partita, – dice il tecnico dell’Alma – devo fare i complimenti al Trastevere che è una signora squadra. L’ho sempre detto che noi dobbiamo essere consapevoli delle nostre armi, ma anche umili. Insomma, giocare sia per esaltare quelle che sono le nostre qualità, ma anche per limitare quelle che sono le armi altrui". Nell’analisi più dettagliata l’allenatore barese aggiunge: "Siamo stati bravi a limitare i loro centrocampisti che hanno ciascuno 4 o 5 gol, ma non solo quello. Abbiamo giocato e cercato sempre di costruire. Nel secondo tempo, poi, abbassandosi i ritmi, è chiaro che abbiamo avuto più facilità nella costruzione di situazioni che potevano sfociare in quel 2-0 che ci avrebbe fatto stare più tranquilli nell’ultima parte della partita". L’elogio è senza distinzioni di sorta. "Per vincere contro una squadra come il Trastevere – continua mister Raimondo Catalano – tutti dovevano fare una super partita. Onestamente tutti, anche quelli che sono entrati, hanno fatto benissimo e quelli che sono usciti hanno continuato a ‘giocare’ la partita dalla panchina incitando i compagni". Vavassori con due reti identiche per esecuzione ha portato a casa quattro punti. "Gabriele ha questi numeri – sentenzia mister Catalano – era strano che non li avesse evidenziati precedentemente. Con Karkalis c’è probabilmente feeling tecnico: lui la mette e Vavassori va a colpire. E se funziona così allora facciamo calciare sempre a Karkalis e facciamo saltare sempre a Vavassori". Adesso si guarda avanti. "Se riusciamo oggi a fare qualche punto è perché questo gruppo sta dando prova di avere una bella unità. Poi quando si vince non si deve aver timore di alcun risultato degli altri. Noi andiamo avanti per la nostra strada, sapendo che dovremo fare ancora tanti punti, che dovremo combattere, che ci sarà da lottare. Però noi stiamo facendo vedere di essere pronti". Christos Tzafestas contro il Trastevere ha sfoderato una delle sue migliori prestazioni. Non ha subito gol contro la seconda in classifica. "Sono più contento per il risultato – dice il giovane portiere greco – sarei stato contento anche se avessimo vinto 2-1 o 3-2. Non è la porta inviolata che era importante, però se si vince così è ancora meglio". All’inizio Tzafestas ha salvato il risultato. "Io penso sempre a fare del mio meglio per aiutare la squadra. I ragazzi danno tutto in ogni partita. È stata una vittoria bellissima anche perché ottenuta in casa, di fronte ai nostri tifosi che non ci lasciano mai". sil.cla.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?