In un campionato così equilibrato giocatori come Esposito possono fare la differenza
In un campionato così equilibrato giocatori come Esposito possono fare la differenza
La classifica del Girone F dopo appena quattro giornate disputate dice che si è di fronte ad un campionato piuttosto equilibrato, nessuna delle 18 squadre è rimasta imbattuta e in testa ci sono ben sette squadre a 9 punti. Il pareggio esterno di domenica a Chieti è servito all’Alma per restare in una posizione che potremo definire di galleggiamento, a metà classifica, equanimemente distante dal vertice e dal fondo. Una posizione che ancora risente di risultati non proprio convincenti che sono più che altro il...

La classifica del Girone F dopo appena quattro giornate disputate dice che si è di fronte ad un campionato piuttosto equilibrato, nessuna delle 18 squadre è rimasta imbattuta e in testa ci sono ben sette squadre a 9 punti. Il pareggio esterno di domenica a Chieti è servito all’Alma per restare in una posizione che potremo definire di galleggiamento, a metà classifica, equanimemente distante dal vertice e dal fondo. Una posizione che ancora risente di risultati non proprio convincenti che sono più che altro il frutto di una incompleta preparazione fisica. "Io penso – dice Filippo Polcino, direttore generale della società granata – che bisognerà attendere ancora un paio di partite prima di vedere un Fano pronto a rispondere atleticamente. Dobbiamo inoltre capire che questo è un gruppo completamente nuovo, dove i giocatori neppure si conoscevano tra loro e che ora stanno insieme nemmeno da due mesi". È trascorso ancora troppo poco tempo per pensare di vedere un’Alma che viaggia al cento per cento anche se i progressi, lentamente, si sono visti, come conferma l’ultima gara a Chieti dove i granata hanno tenuto il risultato giocando in dieci per quasi tutto il secondo tempo. "L’importante è non perdere contatto in questi primi mesi con le squadre di testa, poi una volta che saremo pronti anche sul piano della condizione fisica vedremo il da farsi. Il presidente Russo non esclude nulla, neppure un ritorno sul mercato". Anche per questo la società di via Toscanini ha deciso fino ad oggi di aspettare e ora sta invece pensando di avviare una campagna di mini-abbonamenti con l’obiettivo di avvicinare quanti più tifosi fanesi possibili al nuovo progetto granata. Abbonamenti, perfino a prezzi abbordabili, proprio per permettere di capire alla dirigenza granata quale può essere la risposta della città e dei tifosi. Un’operazione che, chiaramente, dovrà essere sostenuta dai risultati che otterrà la squadra di mister Gioffrè. A questo proposito potrebbe saltare la prima panchina del Girone F, quella di Stefano Senigagliesi al Nereto, con la squadra teramana che ha raccolto un solo punto, frutto di un pareggio e tre sconfitte. Un ex granata, invece, si è accasato proprio nel girone dell’Alma. Si tratta di del 36enne Giordano Fioretti che ha firmato per il Trastevere, dopo che la scorsa stagione aveva iniziato a Rieti (13 presenze e 8 reti) e concluso a Pineto senza mai giocare a causa di un infortunio. Con la maglia granata Fioretti ha giocato due stagioni e mezza in C, siglando 9 gol in 59 partite e lsciando un buon ricordo nell’ambiente granata.

Silvano Clappis