Fermo, 27 giugno 2018 – Al via le degustazioni musicali al chiostro dei Carmelitani (conservatorio “Pergolesi”). Il primo appuntamento è in programma domani alle 21.  Al termine del concerto del “Sax Ensemble” e dell’ “Orchestra di Fiati” del conservatorio diretti da Roberta Silvestrini, verranno offerte degustazioni dell’azienda agricola Nuove Radici di Altidona accompagnate da calici della Cantina Le Vigne di Franca di Fermo. Una iniziativa nata dalla collaborazione tra Conservatorio e la condotta “Slow food” del Fermano con il patrocinio dell’assessorato alla Cultura del Comune.

Il Sax ensemble proporrà musiche di George Gerswin, Nat King Cole, Astor Piazzolla con i celeberrimi Oblivion, Undertango e Libertango e Borodin con il suo “Prinicpe Igor”.
Una compagine travolgente composta da Vincenzo De Angelis, Domenico Di Maria (sax soprano), Yu Yuan Feng, Adolfo Del Guercio, Lorenzo Castagnari, Fratalocchi Francesco, Nathalie Vittori, Andrea Mancuso, Lucrezia Vaccaro, Lorenzo Lupi (sax contralto), Monica Noschese, Wang You Jiang (sax tenore), Michele Chirichella (sax baritono).

L’orchestra di fiati eseguirà invece un frizzante programma su musiche di Hukeby, Hazell, Ares, Temperton, Parker e Off ed è composta, oltre che dallo stesso sax ensemble, da Leonardo Saracini, Giorgia Nicolini, Alessandra Quadrini, Giacomo Ciuccarelli (flauto), Mariaconcetta Losurdo, Riccardo Brandi, Roberto Navisse, Simone Costanzi (clarinetto), Kamil Pellegrino(fagotto), Laura Alessandri, Claudio Catalini, Anna Miconi (corno), Edoardo Baldoni, Michele Andrenacci, Simone Settimi, Claudio Petrozzi (tromba e flicorno), Matteo Ferracuti, Vincenzo Scavuzzo (tromboni), Diego Minnozzi, Valerio Del Bianco, Alberto Innamorati (tube), Massimo Corvaro (percussione).

E’ la prima volta che il conservatorio fa un abbinamento del genere – precisa il direttore Nicola Verzina -. Udito e gusto si abbinano per dare vita a una esperienza estetica nel senso letterale del termine. Ho scelto personalmente il programma della rassegna cercando di coinvolgere gruppi musicali. Il prossimo appuntamento, il 5 luglio, sarà la volta di Softly Jazz Music at Night a cura di Mauro De Federicis per proseguire il 12 luglio con l’orchestra giovanile d’archi diretta da Donato Reggi e concludere il 16 con il concerto da camera a cura di Elisabetta Lombardi.”

“Una valorizzazione – il commento del presidente Carlo Verducci - di luoghi significativi di Fermo, che unisce musica e degustazioni enogastronomiche. Legare la storia a tradizioni importanti come lo è l’enogastronomia a questo livello, diventa un fatto culturale a tuttotondo.”