Le auto partiranno da Brescia il 13 maggio
Le auto partiranno da Brescia il 13 maggio

Fermo, 13 ottobre 2019 - La trentottesima edizione della Mille Miglia transiterà a Fermo il 14 maggio 2020. La prestigiosa corsa automobilistica con 400 ‘gioielli d’epoca’ tutti da ammirare si terrà infatti dal 13 al 16 maggio 2020 con partenza da Brescia.
Per la città si tratta di un ritorno, dopo il bellissimo e particolarmente partecipato passaggio del maggio 2016. La 1000 Miglia 2020, trentottesima edizione della rievocazione storica della corsa disputata dal 1927 al 1957, avrà in gara trenta vetture in meno dello scorso anno, allo scopo di garantire maggiore sicurezza e qualità dei servizi agli equipaggi in gara. Il sindaco, Paolo Calcinaro, ricorda l’edizione del 2016, quella che avvenne a poco meno di un anno dalla sua elezione a primo cittadino.
 

Una manifestazione che fu un grande successo per i fermani e non solo. Una bellissima occasione di visibilità per la città e per il territorio intero. «Gli equipaggi entravano in piazza del Popolo – dice Calcinaro – e oltre ad essere fotografati erano loro stessi a fotografare il salotto buono della città. Dunque una bella conquista, grazie all’Aci locale che si è prodigata per riportare questo evento a Fermo e che sarà sicuramente un momento di promozione molto bello e apprezzato».

Molto si è speso Alessandro Bargoni dell’Automobile club di Fermo, ancora una volta dunque sarà possibile ammirare splendidi esemplari d’auto da corsa e di auto utilitarie che hanno scritto le pagine più entusiasmanti dello sport automobilistico a cavallo della seconda guerra mondiale. Spesso sono gli stessi musei delle case più prestigiose a far uscire i loro modelli appositamente per questo evento, che rappresenta una delle poche opportunità per vedere in movimento le auto da corsa che hanno fatto la storia.
 

«Siamo  orgogliosi di questo ritorno e che l’organizzazione abbia nuovamente scelto Fermo – sottolinea l’assessore allo sport Alberto Scarfini – sarà un evento che contribuirà a trainare e diffondere ancora di più l’immagine della città e del territorio. Alla 1000 Miglia mi lega anche un ricordo affettivo personale legato al fatto che mio nonno vi ha partecipato negli anni ‘50».
Ci vorrà un lavoro importante anche per adeguare la viabilità, come ha sottolineato l’assessore Mauro Torresi che assicura in questo senso tutto l’impegno necessario a garantire un evento bello.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA