I viadotti sequestrati sull'A14 nel tratto fermano
I viadotti sequestrati sull'A14 nel tratto fermano

Fermo, 9 luglio 2020 - Un piccolo primo passo per risolvere il nodo della paralisi del traffico in A14 è stato fatto: ieri mattina società Autostrade ha depositato alla Procura di Avellino l’istanza di dissequestro dei due viadotti autostradali che ricadono nel territorio tra Fermo, Porto Sant’Elpidio, Campofilone e Massignano e che erano finiti nel mirino dell’autorità giudiziaria per problemi di sicurezza al traffico.

A darne conferma è stato il sindaco, Paolo Calcinaro: "Essendo collegato quotidianamente con tutte le parti in causa in questa ’Italia delle carte’, perché prima di urlare e aprire la ruota del pavone serve lavorare sul tema a testa bassa, ho avuto notizia che è stata depositata presso il gip e la Procura di Avellino l’istanza per il dissequestro delle barriere presso i due viadotti Vallescura, tra Porto Sant’Elpidio e Fermo, e Santa Giuliana, tra il Fermano e l’Ascolano, per garantire il ripristino delle due corsie. L’istanza depositata contiene anche il parere favorevole del ministero dei Trasporti, voglio pertanto augurarmi che il Paese, nei suoi diversi poteri, remi tutto dalla parte del buonsenso e lo faccia anche velocemente. Insomma speriamo in un rapido accoglimento. I lavori nelle gallerie rimangono comunque fino al 21 luglio".

Dunque quello che si doveva fare è stato fatto e la palla passa alla Procura di Avellino, che, dopo aver esaminato la documentazione presentata da società Austostrade, sarà chiamata a esprimere un parere da sottoporre in seconda battuta al giudice per le indagini preliminari per l’eventuale accoglimento della richiesta di dissequestro. Mentre gli altri viadotti presenti nel tratto critico dell’A14 erano già stati dissequestrati nei mesi scorsi, restano ancora sottoposti al provvedimento dell’autorità giudiziaria irpina il viadotto Vallescura e quello a cavallo tra Campofilone e Massignano.

Gilberto Gasparoni, segretario di Confartigianato Trasporti Marche, accoglie favorevolmente la presentazione dell’istanza di dissequestro dei due viadotti, dove la A14 è soggetta a forti restrizioni, e aggiunge che è "necessaria la terza corsia nel tratto Marche sud".