Iniziati i lavori di adeguamento sismico del polo scolastico ’Ricci-Spadoni’ di Amandola, mentre stanno proseguendo speditamente gli intervento di asfaltatura delle strade comunali nelle frazioni della città montana. Facendo riferimento alla scuola, si tratta di un’opera molto attesa...

Iniziati i lavori di adeguamento sismico del polo scolastico ’Ricci-Spadoni’ di Amandola, mentre stanno proseguendo speditamente gli intervento di asfaltatura delle strade comunali nelle frazioni della città montana. Facendo riferimento alla scuola, si tratta di un’opera molto attesa dall’amministrazione, che servirà a garantire maggiore sicurezza alla struttura frequentata tutti i giorni da centinaia di bambini. "Per quanto riguarda la scuola si tratta di un intervento di circa 850.000 euro – spiega il sindaco Adolfo Marinangeli – che prevede la realizzazione di due torri dissipative che avranno appunto la funzione di adeguare il plesso alle norme anti sismiche. Questo tipo di intervento magari non è molto vistoso da un punto di vista estetico, ma rappresenta una grossa innovazione che svolgerà una funzione importantissima per la sicurezza di chi ogni giorno frequenta la scuola". Contestualmente si stanno portando a termine proprio in questi giorni i lavori di asfaltatura che il vice sindaco Giuseppe Pochini, aveva annunciato alla fine dell’estate per sistemare le strade comunali secondarie che dal centro abitato, raggiungono le varie frazioni di Amandola. Nello specifico sono stati ultimati negli ultimi giorni i tratti stradali delle frazioni di Verri, Salvi e Schiti. Lavori che come annunciato dal vice sindaco, oltre a sistemare strade che si erano rovinate a causa dell’usura e degli agenti atmosferici, serviranno a garantire maggiore sicurezza alla viabilità anche in previsione dell’inverno.

a. c.