Fermo, l'ascensore cade: intervengono i carabinieri (Foto d'archivio Newpress)
Fermo, l'ascensore cade: intervengono i carabinieri (Foto d'archivio Newpress)

Fermo, 9 agosto 2019 - E’ salita in ascensore per uscire da casa, ma non poteva immaginare che non avrebbe funzionato e sarebbe precipitato. Ore di terrore, ieri mattina in via Respighi, dove una 75enne di Fermo ha vissuto un vero e proprio incubo, quando l’ascensore di una palazzina di quattro piani, per cause ancora in fase di accertamento, ha ceduto di schianto. La donna solo per miracolo e per il pronto intervento dei soccorritori è rimasta praticamente illesa.

L’ascensore è precipitato all’interno del suo vano, dal quarto piano, quindi da un’altezza di circa 12 metri. Fortunatamente, il sistema frenante d’emergenza dell’impianto di sicurezza è entrato in azione, scongiurando una possibile tragedia. Il sistema di sicurezza ha, infatti, evitato lo schianto, che poteva essere fatale per la 75enne. Sul posto, avvisati da un residente, sono subito intervenuti i sanitari el 118 e della Croce verde di Fermo, i carabinieri del Radiomobile e i vigili del fuoco. I pompieri, dopo aver aperto l’ascensore liberando la donna e consentendole così di essere soccorsa, si sono messi al lavoro per ricostruire, insieme ai carabinieri del Radiomobile, la dinamica dell’accaduto. I sanitari, dopo le prime cure, hanno accompagnato la donna, ancora sotto shock, al pronto soccorso per tutti gli accertamenti di rito.