Sant’Elpidio a Mare (Fermo), l’outlet ‘Il Castagno’ di Casette d’Ete (Foto Zeppilli)
Sant’Elpidio a Mare (Fermo), l’outlet ‘Il Castagno’ di Casette d’Ete (Foto Zeppilli)

Sant'Elpidio a Mare (Fermo), 13 aprile 2018 - La sentenza della Corte d'Appello ha confermato quella di primo grado, emessa due anni fa dal Tribunale di Fermo, nei confronti dei quattro imputati, due dipendenti comunali, Massimo Granatelli e Patrizia Scaramazza, e di Enrico Alici Biondi e Michele Legrottaglie, rispettivamente proprietario e progettista dell'outlet village 'Il Castagno' (nella zona industriale Brancadoro a Casette d'Ete), assolvendo tutti dal reato di lottizzazione abusiva. 

La sentenza di primo grado era stata impugnata, due anni fa, dalla Procura ed era stata fissata per ieri l'udienza conclusiva in appello. In serata, era già stato pubblicato il dispositivo che conferma pienamente il precedente pronunciamento. Per conoscere le motivazioni della sentenza occorrerà attendere qualche tempo, ma intanto per le parti in causa è un secondo risultato favorevole, che le scagiona dal reato penale di cui erano state accusate. 

Granatelli e Scaramazza erano difesi dall'avvocato Massimo Ortenzi, mentre Alici Biondi e Legrottaglie erano diffusi dall'avvocato Francesca Palma. 

"Prendo atto con soddisfazione della sentenza d'appello che ha confermato il giudizio di primo grado con l'assoluzione dei funzionari comunali", il commento del sindaco Alessio Terrenzi. "Ora si continuerà ad andare avanti con la procedura già avviata sia dal punto urbanistico che commerciale, nell'interesse pubblico".