Quotidiano Nazionale logo
9 apr 2022

"Cavalcata, non vediamo l’ora di ripartire"

Il regista Leoni e la ripresa dopo 2 anni di Covid: "Mesi di lavoro ma ne vale la pena". L’Assunta sarà anche alla Bit di Milano

La manifestazione in piazza del Popolo
La manifestazione in piazza del Popolo
La manifestazione in piazza del Popolo

Una storia che riprende vita di continuo e che racconta di noi. La Cavalcata dell’Assunta diventa ufficialmente un’esperienza turistica da vivere, nei prossimi giorni sarà protagonista alla borsa del turismo di Milano. Il regista Adolfo Leoni non finisce mai di lavorare per promuovere l’identità stessa della città attraverso la Cavalcata.

Leoni, come si arriva a questo risultato?

"Parliamo di un mese e mezzo di manifestazione d’estate ma anche di mesi di lavoro, di incontro, di contrade che non ne potevano più di chiusure e oggi respirano una nuova vitalità".

Il punto di partenza è stata la ricerca e la cura dei dettagli.

"Tre anni fa ho cercato la verità storica, se non c’era bisognava arrivare alla verosimiglianza, poi alla realizzazione di uno spettacolo che sia un evento. Tutto questo ci ha portato una presenza sui media nazionale notevolissima, la città si è mostrata come un teatro naturale". Un nuovo obiettivo centrato per la Cavalcata è l’adesione al circuito di Medieval Italy, associazione che punta a riunire su un’unica piattaforma i comuni medievali italiani: al momento sono 15 i comuni presenti da 7 regioni.

"Medieval Italy è una piattaforma di rappresentazione della cavalcata in tutto il mondo, sottolinea Leoni, siamo insieme a realtà di grande livello e questo non può che renderci orgogliosi. Tra l’altro è una rete nata da pochissimo, ci saranno sviluppi futuri importanti".

Dal 10 al 12 aprile la Cavalcata dell’Assunta dunque sarà tra i protagonisti della BIT Borsa Internazionale del Turismo che si terrà a Milano. Dopo la presentazione di Medieval Italy, lunedì 11 aprile, nello stand della Regione Marche saranno presenti alcuni figuranti in costume d’epoca della Cavalcata dell’Assunta, insieme al Presidente e Sindaco di Fermo Paolo Calcinaro e allo stesso Adolfo Leoni, che interverrà per raccontare la rievocazione storica e la Fermo medievale: "Siamo stati a Tipicità, saremo a Milano ma poi l’8 maggio festeggeremo già i cento giorni al palio, aspettando l’evento di apertura che quest’anno è veramente sensazionale. Saremo al Girfalco per i Carmina Burana, con 160 voci, 70 musicisti, la guida del maestro Mirco Barani e il coordinamento della Gioventù musicale con l’assessorato alla cultura. È qualcosa di grande e di immensoche ci emoziona già oggi".

Sogna di vedere i cavalli correre proprio tra la piazza e il Girfalco, le idee non mancano, le emozioni nemmeno: "Quando propongo cose impossibili mi guardano tutti come se fossi matto, poi però la Cavalcata dell’Assunta riesce a stupirci sempre e riusciamo a realizzare anche i sogni più lontani".

Angelica Malvatani

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?