Quotidiano Nazionale logo
5 mag 2022

Confindustria volta pagina Eletti Fenni e Pieragostini

Sono al vertice delle sezioni calzaturieri e accessoristi. Il reggente Venanzi: "Il cammino di riorganizzazione va avanti. Giocare di squadra è fondamentale"

vittorio bellagamba
Cronaca

di Vittorio Bellagamba

Confindustria Fermo volta pagina. Archiviata l’esperienza di Confindustria Centro Adriatico il reggente Arturo Venanzi spiega: "Sta proseguendo il cammino di riorganizzazione: prima il nuovo statuto, che tra poco sarà sottoposto al voto dell’assemblea, poi il rinnovo delle presidenze delle varie sezioni". Negli ultimi giorni, due sezioni hanno concluso il loro percorso e sono gli accessoristi e i calzaturieri. "Rappresentano il cuore di Confindustria Fermo, che ha altre importanti realtà, dalla meccanica ai trasporti, dall’edilizia passando per il turismo, che stiamo potenziando, oltre ai cappelli, solo per citarne alcune. Passo dopo passo stiamo rinnovando i vertici: arriveremo così entro luglio all’elezione del nuovo presidente, del consiglio di presidenza e del consiglio generale". A breve inizierà il lavoro dei tre saggi per individuare i migliori candidati alla presidenza, ma fino all’elezione prosegue il lavoro del comitato di reggenza guidato da Venanzi che ha approvato il bilancio preventivo e sta gestendo le varie assemblee merceologiche. I calzaturieri con oltre 120 aziende sono la sezione più grande di Confindustria Fermo, hanno eletto Valentino Fenni (Dada Srl) all’unanimità. "Fenni – ha sottolineato Venanzi – è una figura di punta del nostro distretto, ricopre anche il ruolo di vicepresidente nazionale di Assocalzaturifici. Ha scelto Fermo, spostando la sua azienda durante il periodo di divisione da Ascoli e i colleghi l’hanno ripagato con la fiducia. Insieme lavoreremo per il rilancio del settore, affrontando le sfide non più rinviabili, dalla decontribuzione alla ricerca dei nuovi mercati, dalla definizione delle aree da inserire nella Zes ai progetti per intercettare fondi europei". La sezione ha anche eletto i propri rappresentanti nel consiglio generale che sono: Paolo Bracalente (Assia Trend srl), Marino Fabiani (Marino Fabiani srl), Alberto Fasciani (Alberto Fasciani Group srl), Gianluca Tombolini ( Fru.it srl), Monica Virgili ( Vittorio Virgili srl). Per il Comitato Piccola Industria Giovanni Mazza (Lorenzi srl), Luca Guerrini (Blu Star srl) e Caterina Leombruni (Saint Ferry srl).

Per quanto riguarda gli accessoristi, sezione con più di 40 aziende associate, ha scelto Elisabetta Pieragostini dell’azienda Da.Mi. di Sant’Elpidio a Mare. "Un’impresa leader nella produzione di suole e accessori. Elisabetta rappresenta la seconda generazione ed è un’imprenditrice che porta idee, è molto propositiva e crede nella formazione. Ci ha investito, insieme con le altre tre donne con cui guida Da.Mi., dentro la sua azienda, ora – riprende Venanzi – ne farà un perno della sua azione alla guida degli accessoristi per restare aggiornati su tecnologia". A guidare la sezione saranno anche Roberto Cardinali (Tecnofilm) e Giorgio Nerpiti (Omm) mentre per il Comitato Piccola Industria è stato delegato dalla sezione il giovane imprenditore Massimiliano Monterubbianesi (Mara Tac). Confindustria Fermo sta crescendo e in proposito Venanzi ha aggiunto: "Siamo impegnati nel percorso di consolidamento di Confindustria Fermo, nuove imprese si sono avvicinate al sistema associativo e con altre stiamo dialogando, in momenti così complessi è fondamentale giocare di squadra".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?