’Deaf friendly beach’: spazio all’inclusività

Torna per la seconda edizione l’area attrezzata delle suore Canossiane pensata per chi ha disabilità. .

’Deaf friendly beach’: spazio all’inclusività

’Deaf friendly beach’: spazio all’inclusività

Porto San Giorgio è una città che fa dell’inclusione il fattore caratterizzante irrinunciabile, fortemente avvertito dalla sua comunità. L’ultimo intervento n tal senso la creazione di una ’Deaf Friendly Beach’, una spiaggia attrezzata per non udenti, la cui seconda edizione si è svolta mercoledì scorso nella spiaggia messa a disposizione dalle suore canossiane. La Deaf Friendly Beach è stata istituita l’anno scorso e come allora costituirà il centro dell’esperienza didattico turistica di venti studenti americani dell’università di Rochester, che studiano la Lingua dei segni oltre che i migliori progetti di inclusività internazionali. "Questa spiaggia è assolutamente qualcosa di unico" commenta il presidente nazionale delle Bandiere Lilla, Roberto Bazzano. È stato così gettato il seme che in tanti si dichiarati disponibili a vivificare: dallo staff di Ossmed alla regione Marche, che sta lavorando ad un progetto inclusivo su tutto il territorio, al Ministero. Si è ragionato pure che rendere una città accessibile a tutti oltre a costituire un atto di civiltà significa favorire il turismo: "Il sistema sta evolvendo – spiega il presidente Bazzano – da una idea basata sulle attrezzature ad una realtà fatta di servizi. È un salto culturale che sono felice arrivi da Porto San Giorgio che è bandiera lilla". Porto San Giorgio al momento è l’unica in provincia ad avere una spiaggia attrezzata per non udenti: "Ma presto ci saremo anche noi" dice l’assessore al turismo di Porto Sant’Elpidio Elisa Torresi. L’inaugurazione ha rappresentato anche un momento di festa con le suore Canossiane, che ospitano la delegazione americana e che mettono a disposizione la spiaggia. Abbinare la bandiera Lilla allo striscione Deaf Friendly ha reso ancora più orgoglioso Nofri che mercoledì ha festeggiato la trasmissione online del primo canale di news dedicato ai non udenti.

Silvio Sebastiani