Del Vecchio: "La città è sporca"

"Ma come si fa a presentarsi in questo stato a turisti e bagnanti: tutta la città è lasciata all’abbandono, sporca, con erba alta che favorisce la presenza di animali, rettili e insetti", l’ex consigliere ed ex assessore comunale, Carlo Del Vecchio spara alzo zero contro l’amministrazione perché non curerebbe a modo la città e in quanto allo svolgimento degli eventi le periferie sarebbero sempre trascurate: "Porto San Giorgio non è solo il centro – afferma – sul lungomare ci saranno le Pro Loco in festa. Come al solito tutto ammucchiato al centro. Ma Porto San Giorgio non è solo il centro. In questi giorni sul lungomare ci sarà Pro Loco in Festa. Come al solito tutto ammucchiato lì. E i tratti nord e sud? dimenticati”. Secondo lui la trascuraggine non riguarderebbe solo l’organizzazione degli eventi: "Sono capitato allo chalet Duilio -racconta - e ho visto due bambini che si sono punti sulle sterpaglie cresciute tra gli scogli nell tratto di spiaggia libera che costeggia l’area portuale. E’ pieno di erbacce. Uno spettacolo indegno. E pensare che chalet come Duilio pagano la bellezza di 16mila euro all’anno di tassa sui rifiuti quando con la spiaggia lavorano solo un paio di mesi. Questo sarebbe fare turismo? Incassano cifre astronomiche e lasciano erbacce anche in spiaggia. Però loro, in Comune, pensano alle Pro Loco in Festa". "Io – conclude - per solidarietà con i nostri operatori, non mangio alle Pro Loco in Festa. Piuttosto me ne vado a mangiare dai nostri esercenti, tra qualità e servizi di primissimo livello".