Due napoletani rinviati a giudizio per furto aggravato, l'episodio a Fermo

Due napoletani, 38 e 26 anni, rinviati a giudizio per furto aggravato in concorso: avevano avvicinato un uomo con il pretesto di vendergli calzini, sottraendogli un biglietto da 50 euro. Polizia individua i responsabili grazie a testimoni e filmati di sorveglianza.

Due napoletani rinviati a giudizio per furto aggravato, l'episodio a Fermo

Due napoletani rinviati a giudizio per furto aggravato, l'episodio a Fermo

Lo avevano avvicinato con il pretesto di vendergli calzini e, quando aveva tirato fuori il portafogli, lo avevano derubato. I due malviventi, entrambi napoletani, di 38 e 26 anni, sono stati rinviati a giudizio e dovranno comparire davanti al giudice del tribunale di Fermo per rispondere del reato di furto aggravato in concorso. L’episodio si era verificato nel luglio scorso quando un 30enne di Fermo, all’uscita da un negozio, era stato avvicinato da un uomo, a prima vista uno dei tanti venditori abusivi che si è soliti trovare fuori dagli esercizi commerciali, che aveva proposto il ’vantaggioso affare’ di acquistare alcuni calzini per la somma di venti euro. Il giovane, convinto più che altro dall’insistenza del venditore e da un complice che lo spalleggiava, aveva estratto dal portafogli 15 euro in banconote. A quel punto il complice, viste all’interno altre banconote, con una mossa repentina, gli aveva sfilato un ulteriore biglietto da 50euro, allontanandosi insieme all’altro malvivente. La vittima aveva chiesto subito aiuto e sul posto era intervenuta la polizia. Gli uomini della squadra mobile, successivamente allertati, avevano acquisito i filmati dei sistemi di videosorveglianza, riuscendo ad individuare il veicolo a bordo del quale i due erano giunti nei pressi del negozio. Dopodiché avevano individuato alcuni testimoni. Attraverso la visione dei filmati e il racconto di chi aveva assistito alla scena, i poliziotti erano riusciti a dare un nome ai due responsabili del furto con destrezza, i due napoletani già noti alle forze dell’ordine. Entrambi sono stati denunciati per furto aggravato in concorso.

fab. cast.