Il bando si chiama ’b2b digital markets 2020’ e scade il 10 luglio. La domanda di partecipazione si scarica sul sito www.marche.camcom.it. Il contenuto, a livello tecnico, è stato illustrato da Marco Pierpaoli, componente della giunta della Camera di commercio con delega al digitale. Possono partecipare tutte le imprese della regione, anche se il finanziamento è rivolto...

Il bando si chiama ’b2b digital markets 2020’ e scade il 10 luglio. La domanda di partecipazione si scarica sul sito www.marche.camcom.it. Il contenuto, a livello tecnico, è stato illustrato da Marco Pierpaoli, componente della giunta della Camera di commercio con delega al digitale. Possono partecipare tutte le imprese della regione, anche se il finanziamento è rivolto in via principale a quelle del settore tessile, abbigliamento, pelletteria e calzature.

L’obiettivo lo precisano Camera di commercio e Regione: "Nel quadro delle drammatiche vicende legate alla pandemia Covid, a causa della quale le imprese del territorio sono state duramente colpite, la Camera di commercio delle Marche intende sostenere le imprese del territorio che hanno avviato processi di internazionalizzazione digitale delle attività di impresa con particolare riferimento all’accesso a mercati digitali b2b, nuove forme di commercializzazione e l’apertura verso nuovi mercati tramite piattaforme digitali e software".

In concreto si vuole incentivare la partecipazione online, delle imprese a mercati nazionali ed esteri. Per fare un esempio delle spese che potrebbero essere ammesse a finanziamento pensiamo a showroom virtuali, dedicati alla presentazione di collezioni di prodotti edalla raccolta di ordini b2b, alla gestione di fiere e presentazioni digitali, alla presentazione multimediale dei prodotto sulle piattaforme digitali b2b. Il bando vuole collegare tramite due sistemi l’azienda al cliente negoziante, il primo con l’ausilio di portali già organizzati e l’altro tramite l’acquisto di software da poter reperire sul mercato. In questo modo le aziende avranno la possibilità di presentare le collezioni o seguire gli sviluppi del mercato rimanendo in costante contatto con i loro clienti fidelizzati. Le domande saranno valutate entro settembre. Fatturazione entro il 30 novembre.

e. a.